Torta fredda senza cottura con crema di nocciole

Voglia di dolce…si, ma… poca voglia di accendere il forno? La torta fredda senza cottura con crema di nocciole è veloce da fare, semplice e sopratutto (come dice il nome) non ha bisogno di forno!

A chi non piace la crema di nocciole? Penso che metta d’accordo tutti, sia qualcosa di trasversale che unisce le persone di tutte le età!

Io però non uso una crema di nocciole qualsiasi ma la Nocciolata Rigoni, biologica, con ingredienti genuini, dal vero sapore di nocciole, quindi una torta fredda con questo prodotto squisito è il massimo della goduria!

 

Torta fredda senza cottura con crema di nocciole

Torta fredda senza cottura con crema di nocciole

Sono anche su Facebook : Una pasticcera matta

INGREDIENTI :

Per la base:

80 gr di burro sciolto

100 gr di biscotti al cacao

Per il ripieno:

80 gr di panna per dolci montata

200 gr di formaggio fresco

60 gr di yogurt greco

30 g di zucchero

90 gr di Nocciolata Rigoni 

ESECUZIONE :

1) Per prima cosa si unge appena con del burro il fondo e i bordi di una tortiera apribile del diametro di circa 20-22 cm, poi si devono tritare i biscotti, io solitamente uso un mixer capiente, altrimenti si possono mettere dentro ad un sacchetto per alimenti e dopo averlo chiuso si passa sopra il mattarello, cosa che può essere anche divertente da fare con i vostri bimbi!.Quando i nostri biscotti sono ridotti a una polvere quasi, si unisce il burro fuso e con questo composto si riveste il fondo della nostra tortiera; mettere in frigo mentre si prepara il ripieno.

2) Adesso si mescolano lo yogurt greco con il formaggio cremoso, lo zucchero e Nocciolata Rigoni, lavorando bene il tutto con le fruste.

3) Adesso si deve montare la panna e una volta montata si unisce al composto di yogurt e formaggio mescolando con una paletta dal basso verso l’alto con movimenti decisi per non smontare il tutto, versare il ripieno sulla nostra base di biscotti e riporre nel congelatore per qualche ora.

4) Togliere dal freezer e decorare con la crema di nocciole al momento di servire.

 
Precedente Ricetta panissa condita genovese Successivo Rotolo di frolla con fichi, pistacchi e uvetta

Lascia un commento