Pavlova alle fragole e kiwi-torta di compleanno

Pavlova alle fragole e kiwi-torta di compleanno
“Se vi dico “torta di compleanno” a voi cosa viene in mente? Sicuramente un tripudio di panna, frutta a gogò, crema pasticcera, oppure un trionfo di cioccolato vero?
Io, per il compleanno di mio marito ho scelto una torta che lui ama particolarmente, una delizia senza fine, estasi al primo assaggio. Beh, non vi dirò certo quante candeline ha spento, sappiate però, che è entrato negli “anta” da un po’, e che per il suo compleanno ho invitato i suoi amici e gentili consorti e abbiamo festeggiato a suon di lasagne, vitel tonné e Pavlova, il tutto, ovviamente innaffiato da “fiumi” di prosecco!
La Pavlova è un classico della pasticceria australiana, la storia di questa raffinata torta, a base di meringa, panna e frutta, ormai è ben nota, si narra che fu ideata in onore della ballerina russa Anna Pavlova, e in realtà c’è una diatriba sulla nascita di questo dolce, c’è chi sostiene che sia nato in Nuova Zelanda e non in Australia.
La mia torta Pavlova è con fragole e kiwi, golosissima, nella ricetta vi spiegherò dettagliatamente come realizzarla al meglio e se avete compleanni di amici o familiari in vista vi lascio anche altre bellissime idee per torte di compleanno da cui trarre ispirazione.

TRUCCHI PER UNA MERINGA PERFETTA:
-Il recipiente dove si sbattono gli albumi deve essere ben pulito senza tracce di grasso, sennò non monteranno.
– Non unire del sale, perchè ridurrà il volume della nostra meringa
– Usare albumi a temperatura ambiente e non freddi”
Pavlova alle fragole e kiwi-torta di compleanno

Pavlova alle fragole e kiwi-torta di compleanno  Pavlova alle fragole e kiwi-torta di compleanno

SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK : QUI

INGREDIENTI :

120 gr di albumi

120 gr di zucchero semolato

120 gr di zucchero  a velo

1 cucchiaio di amido di mais

500 gr di panna fresca per dolci

100 gr di cioccolato fondente almeno al 72%

500 gr di fragole

2-3 kiwi

semi di vaniglia

zucchero a velo

ESECUZIONE :

1) Iniziamo a montare gli albumi con le fruste (come già detto non devono essere freddi), a metà della montata unire meno  della metà dello zucchero semolato, continuare a montare, unire gradualmente tutto lo zucchero fino a quando la meringa non si presenta lucida e stabile.
2) A questo punto si unisce lo zucchero a velo a mano e l’amido di mais con una paletta, la cosiddetta “marisa”, con movimenti dal basso verso l’alto.
3) Disegnamo con una matita 2 cerchi sulla carta forno, del diametro di circa 20 cm. Mettiamo poi il composto di albumi in un sac à poche con beccuccio liscio di circa 2 cm ( va bene anche senza beccuccio) e facciamo per prima cosa tutto il bordo dei nostri dischi di meringa, poi passiamo al centro, devono venire belli alti, circa 1,5-2 cm; infornare a 80° per circa 3 ore con spiffero, (si può alzare anche la temperatura riducendo i tempi ma in questo caso le meringhe non saranno bianche e assumeranno un aspetto screpolato in superficie).
4) Una volta che i dischi di meringa sono freddi, si scioglie il fondente e si spennellano fino a 2 cm dal bordo; far solidificare.
5) Montare la panna senza zucchero con i semi della bacca di vaniglia, ricoprire il primo disco, io non uso in questo caso il sac à poche, perchè mi piace che la Pavlova abbia un aspetto “non preciso”, disporre le fragole e i kiwi a fettine, coprire con l’altro disco di meringa e decorare la parte superiore con panna a iosa e la frutta fresca, foglie di menta, meringhe sbriciolate e zucchero a velo.

2 Comment

  1. Buonissimaaa

    1. lapasticceramatta dice: Rispondi

      Grazie Adi <3

Lascia un commento