Pan bauletto al latte e cereali con lievito naturale

Pan bauletto al latte e cereali con lievito naturale

La mia colazione ideale? Sempre e indiscutibilmente una colazione con preparazioni homemade, fatte in casa, cioè, a volte faccio dei biscotti, a volte un bel ciambellone  bicolore allo yogurt, ma ieri ho messo le mani “in pasta” e ho fatto questo pan bauletto al latte e cereali con lievito naturale, una preparazione semplice semplice e non vi dico il profumo in casa!

Se non avete la farina ai cereali usatene una 0 o integrale e aggiungete magari più fiocchi d’avena o dei fiocchi di farro.

Pan bauletto al latte e cereali con lievito naturale

Pan bauletto al latte e cereali con lievito naturale

SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK : QUI

INGREDIENTI:

500 gr di farina ai cereali

4-5 cucchiai di fiocchi di avena

semi di lino q.b. ( a piacere)

semi di girasole  q.b. ( a piacere)

150 gr di lievito madre (per realizzarlo clicca qui)

30 gr di miele

330 gr di latte

25 gr di olio di mais

6 gr di sale

semi misti per decorare (girasole, papavero, sesamo, etc.)

ESECUZIONE :

1) Impastare la farina con il lievito, il miele, l’avena e i semi, aggiungendo il latte un po’ alla volta, far riposare l’impastatrice (o riposatevi voi ! ) per circa 10 minuti poi continuare a lavorare fin quando la pasta non si presenterà bella morbida e liscia e si staccherà dalle pareti della ciotola dell’impastatrice; a questo punto unire pian piano l’olio, far assorbire bene e aggiungere in ultimo il sale.

2) Rovesciare l’impasto su una spianatoia, allargarlo un po’ con le mani e fare una piega a tre (tipo portafoglio), dare la forma a “salamotto”, rivestire di carta forno uno stampo da plum cake, metterlo all’interno e far lievitare fino al raddoppio coprendo con della pellicola.

3) Quando il pan bauletto sarà lievitato spennellare con olio evo e acqua, cospargere di semi misti (a piacere vostro), infornare a 190° per circa 10 minuti, abbassare poi a 180° per altri 30 circa. Per far in modo che il pan bauletto si asciughi bene toglierlo verso la fine della cottura dallo stampo e  metterlo  sulle griglie del forno, cuocendo con spiffero (cioè con sportello appena aperto, io metto una presina o altro).

Far raffreddare almeno 2 ore prima di tagliare.

 

Lascia un commento