Crostini di polenta con funghi

Crostini di polenta con funghi

Siete pronti per le feste di Natale ? Io si e sto già entrando nella tanto attesa atmosfera natalizia.

I crostini di polenta con funghi sono un antipasto facile e abbastanza veloce da preparare, con una salsina molto saporita e gustosa, accompagnati da dell’insalata o rucola saranno perfetti per il pranzo di Natale o della vigilia, potrai accompagnarli con i crostini “neri” toscani.

 

SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK : UNA PASTICCERA MATTA

Crostini di polenta con funghi

Crostini di polenta con funghi

INGREDIENTI PER 4 PERSONE :

300 gr di farina di mais bramata

2 lt circa di acqua (io ne metto un po’ meno e la riaggiungo calda dopo )

200 gr di funghi congelati misti con porcini

una bella macinata di pepe nero

olio evo

1 bicchiere di latte q.b.

burro 40 gr

ESECUZIONE :

1) Soffriggere in una padella l’aglio, unire i funghi e tagliuzzarli con le forbici da cucina, mentre si cuociono.

3) Unire il latte e portare a cottura, schiacciando i funghi con una forchetta.

4) Alla fine unire il burro e mantecare a fuoco spento.

5) Nel frattempo gettare la farina di mais nell’ acqua tiepida salata, non bollente, io utilizzo questo sistema per evitare la formazione di grumi, portare a bollore, unire un cucchiaio d’olio e rimestare di continuo per circa 40 minuti dopodichè, quando la polenta comincerà a staccarsi dalle pareti della pentola. (Si può usare, volendo, la farina di mais precotta che cuoce in soli 8 minuti).

6) Stendere la polenta ancora calda su una teglia da forno ricoperta da carta oliata, livellarla bene, coprire con altro foglio e passare sopra con il mattarello.

7) Quando si sarà raffreddata bene, tagliare con uno stampino dalla forma desiderata la polenta, spennellare con olio evo e metterla a gratinare,  in forno sulla leccarda ricoperta da carta forno, fin quando non sarà croccante, lasciando lo sportello del forno appena aperto a spiraglio.

8) Una volta pronti i crostini di polenta, deporre nella parte centrale la crema di funghi e servire con un giro d’olio.

 

Lascia un commento