Peperoni ripieni di riso alla pizzaiola con mozzarella

Peperoni ripieni di riso alla pizzaiola con mozzarella

In estate prediligo una cucina a base di verdure, adoro le verdure ripiene, come le melanzane a barchetta ad esempio, oggi ho avuto l’idea di fare questi peperoni ripieni di riso alla pizzaiola con mozzarella, un piatto mediterraneo e leggero, anche facile ed economico da preparare, ma attenzione, a volte si vedono verdure ripiene che sono crude, vi insegno UN TRUCCO: per realizzare alla perfezione questa ricetta bisogna solo avere l’accortezza di precuocere prima i peperoni in forno perché altrimenti rimarrebbero crudi e il ripieno si brucerebbe.

Peperoni ripieni di riso alla pizzaiola con mozzarella

Peperoni ripieni di riso alla pizzaiola con mozzarella

E SE TI PIACCIONO LE MIE RICETTE? ALLORA SEGUIMI ANCHE SU FACEBOOK :

UNA PASTICCERA MATTA

INGREDIENTI PER 3-4 PERSONE :

2 peperoni quadrati grandi ( andranno divise le falde)

200 gr di riso originario (o altro riso va bene)

40 gr di olive verdi in salamoia denocciolate

2-3 cucchiai di capperi

2-3 cucchiai di grana

4-5 cucchiai di Concentrato di pomodoro

1 uovo

125 gr di mozzarella

origano q.b.

sale

pepe nero

olio extra vergine di oliva

ESECUZIONE  :

Peperoni ripieni di riso alla pizzaiola con mozzarella

1) Lavare i peperoni, togliere il picciolo e i semi e dividerli in 3-4 parti, cioè falde.

2) Ricoprire di carta forno una teglia e adagiare i peperoni, salare e cuocere per circa 25-30 minuti a 180°; a metà cottura, togliere l’acqua che i peperoni tendono a fare e girarli.

3) Nel frattempo lessare il riso molto al dente in pochissima acqua salata e unire metà del concentrato di pomodoro; scolarlo e condire con l’uovo, il grana, l’origano, i capperi, le olive e la restante parte di concentrato, olio evo e aggiustando di sale.

4) Riempire le falde dei peperoni con il riso e infornare di nuovo a 180° per circa altri 15 minuti circa; togliere dal forno e disporre sopra la mozzarella fatta a tocchettini e far gratinare per 5 minuti, anche meno.

 

TI PUO’ INTERESSARE ANCHE QUESTA RICETTA: PEPERONI AMMOLLICATI

.

Ecco L’ABC della merenda…Parmareggio!

Mamme, conoscete L’ABC della merenda per i vostri bimbi?

Beh se non la conoscete oggi ve ne parlo io.

Parmareggio, leader mondiale nella produzione di Parmigiano Reggiano, ha ideato, avvalendosi anche del supporto del dott. Giorgio Donegani, nutrizionista, un nuovo modo di fare merenda, con il giusto equilibrio di carboidrati, proteine e grassi.

 L’ABC della merenda si presenta in 4 tipi di kit: uno a base di grissini con Parmareggio snack  e frullato 100% gusto pesca, uno con formaggino Parmareggio, grissini e frullato 100% gusto pera, uno con Parmareggio snack, frutta secca e frullato 100% gusto pera e l’ultimo a base di Parmareggio snack Bio, grissini e succo alla pera, da Agricoltura Biologica.

L’ABC della merenda è un ottimo fuoripasto anche per voi mamme, che potrete consumare, magari dopo una bella nuotata, se come me andate a nuoto, oppure dopo la palestra, o perchè no, come pranzo leggero in ufficio, perchè L’ABC della merenda rappresenta una merenda gustosa, nutriente, equilibrata e completa e anche facile da portare dietro, basta infilarla in borsa o nello zaino del vostro bimbo, tirare la linguetta rossa et voilà, il gioco è fatto, lo spuntino è pronto, da bere e da mangiare!

Inoltre, L’ABC della merenda può rimanere fino a 4 ore fuori frigo!

Quindi, che vostro figlio vada a scuola, o magari a giocare a calcio o a fare qualsiasi tipo di sport, L’ABC della merenda sarà lo spuntino ideale per lui, perchè è ricco di vitamine e sali minerali come il calcio, importantissimo per le ossa ed è molto meno zuccherato dei comuni snacks presenti sul mercato ricchi di cioccolato e grassi.

E per il divertimento dei vostri piccoli, potrete andare sul sito http://www.parmareggio.it/it, dove troverete una sezione dedicata ai bambini, con giochi, fumetti, suonerie e tante altre simpatiche iniziative, tra cui la possibilità di scaricare giochi da tavolo, la promozione “A spasso nel Temporeggio” e un concorso “Canta con Parmareggio” con il quale i piccoli potranno diventare interpreti cantando L’ABC della merenda Rap.

Allora, cosa aspetti? Passa a Parmareggio!!!

 

http://www.parmareggio.it/it/bimbi/abc

Buzzoole

Io, chef blogger per Italian Food Secrets !

Io, chef blogger per Italian Food Secrets !

Quando sono stata contattata dai fondatori di Italian Food Secrets, ho subito accettato con entusiamo di aderire alla loro interessante iniziativa commerciale.

Di cosa si tratta dunque? Qual’ è l’idea vincente di Italian Food Secrets,  primi in Italia a proporre questo progetto ?

Ebbene,  potrete ricevere mensilmente in abbonamento, una, oppure 6 o tutte e 20, una “food-box” ricca di specialità gastronomiche regionali di alta qualità,  all’interno delle quali troverete :

– 1 Bottiglia da 750 ml di ottimo vino selezionato dalle migliori cantine di ogni Regione– 1 Confezione di prodotto da forno tipico della Regione
– 1 Antipasto tipico della Regione
– 1 Confezione di pasta/riso ecc. da 500 gr tipico della Regione
– 1 Condimento per il piatto principale tipico della Regione
– 1 Dolce tipico della Regione
– Per lo Chef, istruzioni e curiosità per creare passo dopo passo il menù
– Per ogni commensale un Menù con tutte le portate (2-4-6 menù)
– Raccolta con curiosità e ricette tipiche delle nostre 20 meravigliose Regioni

Potrete trovare altre informazioni inerenti al progetto e alle scatole gastronomiche cliccando qui .

Vedete nell’immagine che insieme alla food- box, vi arriverà a casa anche un ricettario della regione in questione ?

Potrete trovare le mie ricette per la regione Toscana e Abruzzo ↓↓↓

cats

 

 

Italian food secrets

 

Pasta per bigné ricetta base

La seguente ricette è di Montersino e ne vengono 2 teglie piene, io quelli avanzati li congelo e quando ne ho bisogno li tiro fuori per farcirli.

INGREDIENTI :

210 gr di acqua ( io ho modificato la ricetta, lui mette 185 gr di acqua e 25 di latte, ma a me piacciono i bignè chiari).

165 gr di burro

175 gr di farina

270 gr di uova

Sale

ESECUZIONE :

1) Sciogliere il burro e il sale nell’acqua, buttando la farina tutta d’un colpo,

2)Far raffreddare l’impasto.

3) Unire in 2-3 volte le uova.

4) Mettere il composto in una sacca da pasticcere e modellarli su una teglia appena imburrata e cuocerli a 200° per i primi 15 minuti e a 180° (aprendo e facendo uscire il vapore) altri 10 minuti circa.

 

Cannoli siciliani

 

Cannoli siciliani

I cannoli siciliani sono uno dei dolci penso più rinomati della nostra pasticceria ; sono molto semplici, non hanno ingredienti particolari, ma nella loro semplicità racchiudono l’essenza della bontà, è innegabile !

Questa ricetta mi è stata data tantissimi anni fa da dei signori siciliani e da allora faccio sempre questa, la trovo ottima e se mi avanza un po’ di pasta la congelo per i prossimi…attacchi di gola !

Oggi si trovano cannoli con gocce di cioccolato, con farciture particolari, io invece ho voluto fare la ricetta dela tradizione, quella semplice di un tempo, proprio come mi disse un’altra signora siciliana : solo ricotta e zucchero.

Potete usare anche il burro come ho fatto io, al posto dello strutto, perchè sarà l’alcool a creare l’effetto “bollicine” del cannolo.

Inoltre i gusci vanno farciti subito altrimenti perderanno la loro croccantezza, eventualmente potete spennellarli col cioccolato fuso come fanno tante pasticcerie in modo tale da preservarne la freschezza.

Una curiosità, sapete che una volta al posto dei cannoli di metallo si usavano le canne ?

INGREDIENTI :

Per la pasta :

250 gr di farina 0

20 gr di zucchero

25 gr di burro o strutto

1 tuorlo

10 gr di cacao amaro

½ cucchiaino di polvere di caffè

100 gr di Marsala o vino bianco

Un pizzico di sale

olio di semi per friggere

Per il ripieno :

500 gr di ricotta

180 gr di zucchero

Un pizzico di cannella

Canditi e/o pistacchi per decorare

ESECUZIONE :

Cannoli siciliani

 

1) Per la pasta lavorare tutto insieme, fare una palla, metterla nella pellicola e far riposare in frigo almeno mezza giornata (vi consiglio di fare l’impasto la sera prima).

2) Riprendere la pasta per i nostri cannoli, stenderla fine, perché si gonfierà molto durante la frittura, ritagliare dei cerchi, spennellare  appena di olio di semi un ferretto, e far aderire all’attrezzo la pasta ritagliata;  la parte delle chiusura che rimane sotto , va spennellata di uovo premendo bene bene con le dita, altrimenti i cannoli durante la cottura si apriranno.

3) Friggere girando di continuo, sfilare subito il ferretto e mettere su carta per far asciugare l’eccesso dell’olio.

4) Setacciare la ricotta, lavorarla con lo zucchero e la cannella, metterla in una sacca da pasticcere e farcire i cannoli.

5) Decorare con arance candite e/o pistacchi.

Panini integrali con noci e pasta madre

Panini integrali con noci e pasta madre

Questi panini integrali con noci e pasta madre sono salutari  e molto digeribili perchè oltre chè essere fatti con farina integrale il lievito che ho usato è quello naturale.

Ogni tanto mi piace mangiare alimenti integrali, che si tratti di pasta, di pane o riso, trovo sempre gradito il sapore del cibo “nature”.

Naturalmente, se mi conoscete solo un po’, saprete che ho una vera e propria ossessione per la pasta madre, che curo da 9 anni orsono e che mi porto sempre dietro anche quando vado in vacanza o dai miei in Toscana; quindi, doppio beneficio, lievito naturale, che si sa è digeribile e sano e farina integrale per questi panini intrecciati con le noci.

Ma non è finita qui : le noci sono biologiche, quelle dei miei, se vedete nella foto, il guscio non è sbiancato chimicamente, ma sono raccolte da “immi babbo” e fatte asciugare senza trattamenti (trattamenti che penetrano ahimè anche all’interno della noce)…..

Devo dire inoltre che la Farina di Grano Tenero Tipo Integrale  Tre Grazie che ho usato, è veramente ottima, appena impastata si è levato verso di me un gradevolissimo odore, veramente particolare e diverso da quello delle solite farine inodori.

Panini integrali con noci e pasta madre

 

Panini integrali con noci e pasta madre

Panini integrali con noci e pasta madre

INGREDIENTI :

600 gr di farina integrale Biologica Tre Grazie

400 gr di acqua

120 gr di lievito madre (rinfrescato ) o  2 gr di lievito di birra a cubetti

50 gr di gherigli di noci tostati e tritati

6  gr di sale

olio evo per spennellare

PROCEDIMENTO :

Panini integrali con noci e pasta madre

1) Rinfrescare il lievito impastandolo con pari dose di farina 0, fare una palla e metterlo in luogo tiepido, (solo per la stagione fredda) coperto con un canovaccio.

Deve raddoppiare, ci vogliono di solito 3 ore .

Trascorso questo  tempo, prenderne 120 gr e il resto metterlo nel suo barattolo di vetro, sciacquato con l’acqua bollente, in frigo.

Panini integrali con noci e pasta madre

2) Nel frattempo procedere bagnando la farina con 330 gr di acqua, senza lavorare (autolisi), la farina deve stare così per almeno 2-3 ore; in questo modo i panini , o il pane acquisteranno una fragranza ancora più accentuata.

3) Sciogliere ora la pasta madre con la rimanente acqua in un’altra ciotola.

Panini integrali con noci e pasta madre

4) Impastare per 10 minuti lievito e farina bagnata fin quando la pasta non è bella liscia ; aggiungere dopo il sale, farlo incorporare bene e in maniera uniforme e poi unire le noci.

5) Far lievitare l’impasto, coperto, ma senza che arrivi al raddoppio (io l’ho fatto la sera prima, messo in frigo e tirato fuori al mattino, lasciandolo nella ciotola 2-3 ore a temperatura ambiente.

6) Spezzare  ora con una raschietta in 11 parti da 105 gr circa l’una; ogni parte va ulteriormente divisa in 2 bastoncini cilindrici.

Panini integrali con noci e pasta madre

7) Metterli a croce, intrecciarli e chiuderli con un gheriglio di noce a mo’ di bottoncino.

Panini integrali con noci e pasta madre8) Mettere ora i panini nella teglia rivestita di carta forno e far lievitare fino al raddoppio coperti (ungerli appena e mettere sopra un foglio di cellophane per alimenti., spennellare con olio e un pizzico di sale e infornare a 180° per circa 20-25 minuti.

Non c’è un tempo ben definito per la lievitazione, essa dipende da tanti fattori : dalla temperatura esterna innanzitutto, dalla forza del lievito, dalla farina, e così via.

Vi voglio però svelare un segreto per vedere quando i panini (ma vale anche per il pane) sono pronti : se premete per ½ cm sulla superficie del lievitato e non torna su vuol dire che non è ancora pronto per infornare, ma se torna subito su significa che va infornato  immediatamente altrimenti si dice che “passerà di lievitazione” assumendo un gusto decisamente acido.

 

Galatine, ieri, oggi, domani…..

Galatine, ieri, oggi , domani…….

Galatine al Latte

 

Le Galatine mi riportano indietro nel tempo, a quando ero piccola, e vedevo con stupore, negli scaffali dei piccoli negozi, quelle nuovissime caramelle, “nivee” !
Erano qualcosa di veramente particolare, si scioglievano in bocca con un sapore di latte delizioso e come tutte le cose buone hanno resistito nel tempo senza mai perdere la loro fama e notorietà.
Difatti le Galatine al Latte, nate nel 1956, sono, le caramelle intramontabili che ogni italiano conosce e ha di sicuro mangiato nel corso della propria vita ! Se le ricordano mia nonna e mia mamma e le mangiano oggi le mie nipotine.
Fatte con l’ 80% di latte, e ingredienti sani e naturali come il miele, senza coloranti artificiali, senza glutine, adatte ai bimbi (ma anche ai grandi !!!), le Galatine sono oggigiorno, non più solo al latte, ma al cioccolato e
in versione “choco”, ovvero confetti al cioccolato con un cuore di galatine.

Galatine, ieri, oggi, domani.....

Disponibili nei formati stick e in busta adesso sono uscite le Galatine Tavoletta Latte e Fragola, un nuovo prodotto che si colora di rosa, solo grazie alla bontà delle frutta, una golosità tutta naturale quindi, che ricorda il sapore dei frullati alla fragola. Da settembre poi, usciranno sul mercato le Galatine Mini (Mini al Latte e Mini alla Fragola).

Galatine, ieri, oggi, domani.....

 

http://bzle.eu/galatine-au/BCQH4E1PGV863AYT2X45

 

Buzzoole

Pasticcio di penne zucca e besciamella vegetale

Pasticcio di penne all’insegna della genuinità e del mangiar sano, con zucca, besciamella vegan e penne FiberPasta a basso indice glicemico, ottime per diabetici e non solo.

La zucca ha molteplici proprietà : è antiossidante in quanto contiene vitamina A, che aiuta la pelle a mantenersi giovane, il succo è utile per le ulcere e le irritazioni dell’intestino, la polpa lenisce le infiammazioni della pelle, i semi e anche tutta la zucca sono da sempre rimedio per vermi e tenia e secondo recenti studi previene i tumori.

La besciamella l’ho fatta facendo un brodo vegetale e facendo il roux con l’olio al posto del burro.

pasticcio di penne e zucca con besciamella vegan

 

PROCEDIMENTO :

1) Mettere a fare il brodo con 1 lt di acqua, far bollire almeno 45 minuti.

1

 

2) Tagliare nel frattempo la zucca a dadini e farla stufare in una padella con olio e aglio, aggiungendo via via dell’acqua calda per farla cuocere bene.

2

3) Preparare la besciamella scaldando l’olio e unendo la farina, far tostare qualche istante e aggiungere poi il brodo come se facessimo una normale besciamella. Far addensare e cuocere per 5-10 minuti.

 

4) Cuocere le penne al dente, condire con la besciamella, la zucca, le noci tostate, foglie di basilico, mettere in una pirofila da forno, cospargere di grana e cuocere per 15- 20 minuti a 180°.

 

3

Sogna terre incantate con Msc Crociere

Sogna terre incantate con Msc Crociere

 

oman

 

Devo dire che quest’anno ero proprio indecisa sulla meta da scegliere per le vacanze, ma quando ho visto la favolosa offerta che MSC Crociere propone per questo inverno, ovvero un pacchetto bevande incluse per una crociera da sogno che tocca le favolose mete di Abu Dhabi, Dubai e Oman non ci ho pensato due volte e mi sono decisa !

Eh si perchè le vacanze sono anche quelle invernali, non solo quelle estive e partire alla scoperta degli Emirati, dei meravigliosi mondi di sceicchi, sultani, bazars, penso sia una favola da vivere in qualsiasi stagione dell’anno.
Inoltre MSC Crociere rappresenta una garanzia per me perchè è una compagnia leader nel mercato delle crociere nel Mediterraneo, è presente in 45 paesi e ha ben 15.000 dipendenti in tutto il mondo !
Una compagnia affidabile, dinamica, attenta all’ecosistema marino, che offre eccellenti servizi sia nella tecnologia a bordo, che nella scelta di cabine e suite che soddisfano le esienze di ognuno.
Devo dire che la crociera che feci tempo fa con MSC Crociere è stata davvero indimenticabile, mi sono rilassata, il cibo e l’intrattenimento ottimi . . . che dire, affrettatevi a prenotare !
Potrete raggiungere i 2 porti di imbarco (Dubai e Abu Dhabi) con le compagnie aeree Etihad ed Emirates.
Per l’imbarco ad Abu Dhabi  è possibile inoltre anche il volo da/per Venezia .
E poi grande novità : se andate al padiglione EXPO e non solo, è possibile provare i nuovissimi Oculus VR, degli occhiali particolarissimi supertecnologici ed immersivi, che consentono una esperienza tridimensionale all’interno di una nave da crociera MSC, unita ad una tecnologia in Odorama, che permette di respirare i profumi del cibo preparato sulle navi MSC.

 

Khoralfakkan_intro_tcm14-70135

 

Per informazioni cliccare qui :   http://bzle.eu/msc-1-au/

Buzzoole