Bakewell tart con pistacchi

Bakewell tart con pistacchi

La bakewell tart è una torta inglese con una base di pasta brisée, uno strato di marmellata di lamponi e un ripieno di frangipane alle mandorle.
Io, per la mia bakewell tart ho usato la Fiordifrutta ai lamponi, un delizioso preparato di lamponi con soli zuccheri della frutta.
Per la crema frangipane ho scelto di fare una variante con i pistacchi al posto delle mandorle creando un bel connubio tra il sapore dei lamponi e quello dei pistacchi.

Bakewell tart con pistacchi

 Bakewell tart con pistacchi

Seguimi anche su Facebook : Una Pasticcera matta

INGREDIENTI PER UNA TORTA DI 22 CM DI DIAMETRO:

Per la pastabrisée :

200 gr di farina 0

100 gr di burro

circa 1/2 bicchiere d’acqua

Un pizzico di sale

Per il ripieno :

60 gr di farina di pistacchi

75 gr di zucchero

75 gr di burro

1 uovo

200 gr circa di Fiordifrutta Rigoni ai lamponi

un pizzico di sale

mandorle a lamelle q.b.

pistacchi per decorare q.b

Zucchero a velo per decorare

ESECUZIONE:

1) Per la pasta brisée : lavorare il burro freddo con la farina, usando la punta delle dita, aggiungere l’acqua fredda e il sale e impastare velocemente; mettere a riposare in frigo per 30 minuti (meglio anche di più )in modo che la pasta sia ben fredda quando andremo ad usarla.

2) Per il ripieno: lavorare il burro morbido con lo zucchero, unire poi l’uovo, la farina di pistacchi
e un pizzico di sale, amalgamare bene.

3) Prendere ora la pasta dal frigo, stenderla ad un’altezza di circa 2-3 mm e ritagliare un cerchio un po’ più grande del fondo dello stampo che andremo ad usare, arrotolarlo poi sul mattarello e srotolarlo sulla nostra tortiera imburrata ed infarinata, facendo aderire la pasta con le dita sui bordi e livellando gli eccessi; bucherellare con i rebbi di una forchetta.

4) Versare la Fiordifrutta Rigoni ai lamponi sul fondo della tortiera, e poi riempire col composto di frangipane ai pistacchi, decorare con lamelle di mandorle e pistacchi.

5) Infornare a 180° per circa 40 minuti. Fate attenzione però a coprire dopo 30 minuti con della carta forno o della stagnola la crostata, altrimenti si brucerà, abbassare anche a 170°.

6) Spolverizzare con zucchero a velo.

 

Lascia un commento