Tartellette con crema di ricotta, miele e pinoli

Print Friendly, PDF & Email

Tartellette ricotta, miele e pinoliLe tartellette con crema di ricotta, miele e pinoli sono dei dolcetti mignon semplici e golosi, formati da un guscio di friabile pasta brisè, che contiene una morbida crema di ricotta, aromatizzata al miele di acacia e con dei croccanti pinoli tostati sopra.
Sono croccanti e profumati allo stesso tempo e naturalmente più è buona la ricotta, migliore sarà il profumo ed il gusto della crema.
Facili da preparare, sono ottime e leggere da servire per una fine pasto, o per un piccolo momento di dolcezza durante la giornata.
Ingredienti (per circa 12-15 tartellette)
– circa 500 gr pasta brisè
– 200 gr ricotta di pecora (o di bufala)

– 100 ml panna fresca
– 50 gr zucchero a velo
– 1 cucchiaio circa di miele di acacia (o millefiori o di bosco)
– 1 cucchiaio di pinoli
– 1/2 bacca di vaniglia
Procedimento
Per prima cosa ho preparato la pasta brisè per dolci.
Dopo il riposo, ho steso, con il mattarello, la pasta brisè fino ad uno spessore di circa 2-3 mm. L’ho bucherellata e l’ho stesa sopra gli stampini che avevo già imburrato (con l’aiuto di un pennello da cucina) ed infarinato, facendola aderire bene allo stampino e poi livellandola con il mattarello.
Li ho ricoperti di carta alluminio, e poi fagioli secchi. Ho passato in forno già caldo a 200° per circa 15 min, fino a che non si sono appena colorite, poi le ho sfornate e lasciate raffreddare su un vassoio.
Ho tostato i pinoli, in un pentolino per qualche minuto e li ho messi da parte.
Quindi, ho montato la panna fresca 25 gr di zucchero a velo, che ho aggiunto in due volte, ed i semi di 1/2 bacca di vaniglia.
Ho setacciato la ricotta, ho aggiunto il restate zucchero a velo e ho mescolato delicatamente con una spatola. Ho aggiunto la panna montata, con movimenti circolari dal basso verso l’altro, per non smontarla.
Ho trasferito il composto di ricotta dentro un sac a poche, con cui ho riempito le tartellette (ormai fredde).
Ho versato il miele di acacia con l’apposito dosatore del miele, e ho decorato con i pinoli tostati.

N.B. La ricotta di pecora e quella di bufala hanno un sapore un pò più deciso, per cui la crema viene più saporita. Ma nel caso potreste sostituire, in tutto o in parte, con la ricotta vaccina, più delicata.
Il miele per guarnire deve avere un sapore dolce e delicato, però se usate la ricotta vaccina potrete usare un tipo di miele dal sapore più intenso e deciso, per esempio quello di castagno.

Precedente Pasta brisè Successivo Cheesecake al cocco