Tartellette con namelaka

Print Friendly, PDF & Email

Tartellette con namelaka
Le tartellette con namelaka sono dei dolcetti di piccola pasticceria, utilissimi per il riciclo degli avanzi di pasta frolla e crema namelaka. Eh si!La crema namelaka mi ha davvero incuriosito!
In attesa di provare quella al cioccolato fondente, mi diletto con quella alla vaniglia e cioccolato bianco.
Queste tartellette con namelaka sono composte da una base di pasta frolla al cacao, sopra un disco di namelaka al cioccolato bianco e vaniglia, guarnite poi con delle pesche al maraschino.
Al posto delle pesche e a seconda della stagione, si può variare con la frutta da utilizzare per guarnire. Poi la fantasia è l’unico ingrediente da utilizzare!!!
Per la namelaka,si possono utilizzare degli stampini monoporzione, oppure come ho fatto io, dei fondi dei bicchieri di carta. I dischi di frolla lo ho ritagliati con un diametro un pelino più grande di quello degli stampini della namelaka.

Ingredienti
per la frolla al cacao
– 300 gr farina 00
– 150 gr burro
– 2 tuorli
– 1 uovo intero
– 30 gr cacao amaro in polvere
– 130 gr zucchero a velo
– 1 pizzico di sale
per la namelaka al cioccolato bianco e vaniglia
– 340 gr di cioccolato bianco
– 200 gr latte intero fresco
– 10 gr sciroppo di glucosio
– 4 gr di gelatina in polvere (o colla di pesce)
– 400 gr di panna
– 1 bacca di vaniglia
per guarnire
– 2 pesche mature ma sode
– 1 bicchierino di grappa di maraschino
– 2 cucchiai di zucchero semolato
Procedimento
Preparare la pasta frolla al cacao, quindi stendere la frolla e metterla in frigo a riposare.
Preparare la namelaka alla vaniglia e cioccolato bianco, secondo questa ricetta, poi colarla negli stampini scelti e lasciarla rassodare in frigo per 12-15 ore.
Un volta pronte le basi, sbucciare le pesche e tagliarle a dadini regolari. In una padella caramellare appena lo zucchero a fuoco medio, poi unire le pesche, ripassandole per qualche minuto. Abbassare il fuoco al minimo ed aggiungere il maraschino. Far evaporare e togliere dal fuoco.
Ritagliare la frolla in tanti dischi, dello spessore di 3 mm e del diametro leggermente più grande rispetto a quello degli stampini usati per la namelaka. Passare in forno già caldo per 7-8 min a 180°. Lasciar raffreddare.
Una volta che le tartellette sono pronte e la namelaka è ben rassodata,
Montare le tartellette, travasando la namelaka sul disco di frolla, avendo molta cura nel maneggiarla. Quindi, guarnire con le pesche al maraschino.

Precedente Torta meringata con namelaka alla vaniglia Successivo Crostata di frutta