Tarassaco con cavoletti di bruxelles e podolico

tarassaco con cavoletti di bruxelles e podolico

Sempre meno per condividere e abbandonarsi alle passioni. Ma la passione mi farà tornare ad avere tempo da dedicare alla cucine.
Bene è passato tanto tempo e questo piatto era nato per chi voleva depurarsi dagli eccessi.
Ed è tuttora in voga visto che ci avviciniamo all’estate 🙂 🙂 🙂 .
Il tarassaco lo utilizzavo in passato sotto forma di tisana. L’ho trovato al supermercato, ero un po’ titubante, ma mi ha incuriosita vederlo nel banco. Non lo amo tantissimo perchè è molto amaro ma i suoi principi sostengono il lavoro del fegato a disintossicare il nostro organismo. Il tarassaco stimola anche il lavoro dei reni.
Un rimedio naturale depurativo e diuretico utilizzato in caso di ritenzione idrica o nei periodi in cui si ha voglia di detossificare un po’ l’organismo.
Ho così sperimentato abbinandolo ai cavoletti di bruxelles che sono molto dolciastri e alle olive taggiasche, poi da piatto inizialmente vegano l’ho reso vegetariano con una bella fetta di provolone podolico. Voi quindi potete variare la ricetta come volete 🙂 eliminando il caciocavallo per limitare l’apporto calorico.

INGREDIENTI 2 PAX
– 200 gr tarassaco
– 15 olive taggiasche
– 250 gr di cavoletti di bruxelles
– 2 fette di caciocavallo podolico
– 2 fette di pane integrale
– piccante qb
– 1 spicchio d’aglio
– 2 cucchiai di olio evo
– sale qb

PROCEDIMENTO
1. Pulite e sbollentate i cavoletti di bruxelles salando leggermente.
2. In una padella aggiungente l’olio evo, fate rosolare l’aglio e dopo averle pulite, mettete in padella le foglie di tarassaco, un pizzico di sale. Coprite con un coperchio e fate cuocere a fuoco lento.
3. Una volta che le foglie si sono appassite unite le olive taggiasche, i cavoletti e del piccante. Fate cuocere in tutto amalgamando.
4. Scottate leggermente su una piastra antiaderente le fette di caciocavallo podolico lucano e le fettine di pane.
5. Servite adagiando il formaggio, le fette di pane tostato e il tarassaco con i cavoletti di bruxelles.

Piatto particolarmente amarognolo, ma dai benefici assicurati 🙂 🙂 🙂 .
Antonella

Precedente Vellutata di cavolfiore e ciuffi di calamaro Successivo Pasta con asparagi, capperi e mandorle