Ravioli di baccalà e bottarga di muggine alle rape

ravioli di baccalà e bottarga di muggine alle rape
Quando penso a cosa cucinare, o mentre sto preparando qualcosa con le mie mani, è come se mi si accendessero dei campanelli che mi indicano cosa sperimentare. I ravioli di baccalà sono tra i piatti tipici del mio paese, Avigliano, ma mi sono detta, perchè non rivisitare questo piatto anche a livello estetico aggiungendoci qualcosa?
E fu così che ieri a cena ci siamo deliziati con questo piatto molto semplice, delicato e dal sapore indescrivibile, che ho condito con delle semplici rape. Vi lascio la ricetta 🙂

INGREDIENTI 2 PAX
Per l’impasto dei ravioli
– 200 gr di farina di semola di granoo duro
– 100 ml circa di acqua (dipende sempre dalla farina)
– 2 pizzichi di sale
– 2 0 3 peperoni cruschi ridotti in polvere
Per il ripieno

– 1 filetto di baccalà ammollato
– 1 cucchiaio di bottarga di muggine
– 1 cucchiaio di olio evo
Per il condimento
– 500 gr di rape da pulire
– 1 spicchio di aglio
– 2 cucchiai di olio evo
– sale qb
– polvere di peperoni cruschi piccanti

PROCEDIMENTO
Per prima cosa mondate e lessate le rape salando l’acqua e una volta cotte tirate le su tenendo da parte l’acqua di cottura. Bollite il baccalà (per le procedure di cottura ci sono molti post) e una volta cotto privatelo delle lische e della pelle. Aiutandovi con una forchetta sminuzzatelo e conditelo con bottarga di muggine e olio evo (io non lo salo perchè di solito è già saporito, ma voi assaggiate sempre). Dovrà raffreddarsi.
Intanto preparate i ravioli versando sulla spianatoia a fontana la farina setacciata, aggiungete il sale e poco alla volta l’acqua, poi lavorate energicamente l’impasto, fino ad ottenere un composto liscio e morbido (non troppo). Con l’aiuto di un mattarello tirate la sfoglia, se avete la macchinetta meglio ancora, e quando è pronta, spolverate su un lato la polvere dei peperoni cruschi e passate il matterello energicamente, in questo modo si incorporerà all’impasto. Poi girate la sfoglia e riempite i ravioli con il baccalà chiudendoli bene.
Mettete a bollire l’acqua di cottura che avevate messo da parte e nel frattempo saltate con un po’ di olio e aglio le rape. Immergete in cottura i ravioli, che saranno pronti in pochi minuti, e servite i ravioli di baccalà e bottarga di muggine con le rape cospargendo il tutto con polvere di peperoni cruschi piccante e un filo di olio evo.
La semplicità e il gusto di ogni ingrediente: vi assicuro che questo piatto è un trionfo per il palato 🙂 🙂 🙂

Precedente Vellutata di cavolfiore e semi di lino Successivo Fettuccine al cavolo rosso, mele e caciocavallo podolico lucano