Lagane con la mollica e vino cotto (lagh’n c la mddic)

Lagane con la mollica e vino cotto
Torni in Basilicata e cucini,cucini e mangi :). Stare a tavola in queste feste è d’obbligo e piacevole. Sempre più spesso la maggior parte di noi tornando da altre regioni ha il desiderio di quei piatti che mangia solo qui è solo in questo periodo dell’anno, piatti finiti nel dimenticatoio, piatti che se non lasciano traccia verranno dimenticati, come questo. Le lagane con la mollica e il vino cotto, lagh’n c la mddic, era un’eternità che non le mangiavo, ne avevo dimenticato il sapore e così ho costretto mia madre a insegnarmi quest’antichissima ricetta di questo piatto dolce di Genzano di Lucania. Richiede un po’ di tempo, ma sarete trasportati in un mondo di sapore unico. Vi lascio la ricetta, cercando di darvi bene le dosi, purtroppo molti piatti come questo vengono fatti “ad occhio” regolandosi durante il procedimento.

INGREDIENTI
– 300 gr farina di semola di grano duro
– acqua qb
– sale qb
– 250 gr mollica di pane circa
– buccia 2 arance o 4 mandarini
– olio evo qb
– 1 pizzico di cannella
– 2 pugnetti di uva sultanina
– 4 manciate di mandorle tostate
– 1 litro di vino cotto

PROCEDIMENTO
Le lagane sono simili alle classiche tagliatelle se non fosse per il loro bordo zigrinatao. Preparate la sfoglia, sottile, per fare le lagane (il procedimento per la pasta fatta in casa la trovate nell’apposita sezione dedicata) aiutandovi con la macchinetta. Tagliate poi delle strisce di circa 2 cm con la rondella. Mettetele ad asciugare.
Grattugiate la buccia di due arance, poi sbriciolate la mollica di pane molto finemente. In una padella antiaderente aggiungete un filo di olio evo, la mollica di pane sbriciolata,la buccia grattugiata delle arance e il pizzico di cannella . Fate rosolare bene. Una volta cotta fate raffreddare, nel frattempo tritate grossolanamente le mandorle e unitele alla mollica insieme all’uva sultanina. Cuocete le lagane in abbondante acqua e scolate al dente abbattendo la temperatura sotto acqua fredda. Successivamente condite con 1/2 litro di vino cotto e metà del composto di mollica. Disponete ora in recipienti alternando uno strato di mollica, un filo di vino cotto’,lagane e di nuovo mollica e vino cotto. Io ne ho fatto 2 strati. 🙂 lasciate riposare al fresco e servite a tavola dopo pranzo o cena come dolce. Le lagane con la mollica e il vino cotto stupiranno.

Precedente Pandoro farcito con crema chantilly Successivo Trovaricetta.com e La Lucana in cucina

2 commenti su “Lagane con la mollica e vino cotto (lagh’n c la mddic)

  1. Bruno Falanga il said:

    Ti ringrazio per la ricetta delle lagh’n c la mddic, è da anni che non le mangio.
    Un Saluto da Bruno Falanga (Genzanese residente a Barile (PZ).

    • lalucanaincucina il said:

      Ciao Bruno e questa ricetta è proprio di Genzano, mia madre è di lì :), ma vivono ad Avigliano. E’ un piacere, l’intento di questo spazio e far riassaporare i ricordi e far sì che tante tradizioni vengano tramandate. Un saluto a te 🙂

I commenti sono chiusi.