Insalata fredda di miglio, vegana e crudista

insalata fredda di miglio vegana e crudista

Lo so che è domenica e diciamo che questo non è stato il mio pranzo, ma ho pensato che domani si ricomincia e ci vuole un piatto sano e energizzante 🙂
Conoscete il miglio? beh io l’ho comprato un po’ di tempo fà incuriosita. Sapevo soltanto con molta superficialità che alcune sue proprietà facevano bene ai capelli :).
Poco utilizzato nella nostra cucina, ultimamente è stato riscoperto per il suo gusto delicato e per l’assenza di glutine. Il miglio è uno tra i cereali più ricco di vitamine e minerali, ha proprietà diuretiche ed energizzanti, di aiuto contro lo stress, la depressione e i sensi di spossatezza; grazie al suo buon contenuto di acido salicilico il miglio produce benefici alla pelle e la sua assunzione è consigliata alle donne in gravidanza per prevenire l’aborto ed è altresì utile per rinforzare i capelli, le unghie e lo smalto dei denti. E’ inoltre indicato in caso di acidità di stomaco, nella prima infanzia e negli stati di convalescenza (fonte m-r loto) .

Provatelo! Ne rimarrete deliziati 😉 .

INGREDIENTI 4 PAX
– 200 gr miglio decoorticato
– 2 peperoni gialli
– 2 peperoni rossi
– 2 zucchine
– 2 carote
– 8 ravanelli
– 2 gambi di sedano
– rucola qb
– sale qb
– 3 cucchiai di aceto di mele
– 4 cucchiai di olio evo

PROCEDIMENTO
Allora come enunciato dal titolo è tutto crudo, tranne il miglio che prevede una cottura simile a quella del riso. Circa 20 min in abbondante acqua salata.
Iniziamo col resto degli ingredienti. Lasciate da parte 2 ravanelli e un peperone giallo e rosso. Mondate il resto delle verdure e fatene una brunoise (piccoli dadini). Mettete tutto in un recipiente e condite.
Una volta cotto il miglio, aggiungete un po’ di olio evo per evitare che si creino palline e fate raffreddare. Poi mescolate il tutto e lasciate insaporire in frigo per un paio d’ore. Ora dividete in 2 i peperoni che avevamo messo da parte, puliteli, versate la vostra insalata fredda di miglio, vegana e crudista, decorando con fettine sottili di ravanello e servite.
E con questo piatto leggero e sano vi rimetterete in sesto dopo gli happy hours del weekend 😉

Precedente Pasta porri, pomodorini e tonno Successivo Zucchine all'origano