I falagoni lucani

Falagoni
Oggi è 2 aprile ed è il giorno della rubrica regionale di L’ Italia nel piatto   e in vista della primavera abbiamo pensato per i nostri fedeli follower a un tema molto interessante: Torte rustiche salate, focacce per una scampagnata primaverile , ideali per gite fuori porta vista la primavera, ma possono esse anche uno street food per eccellenza.
Bene, informandomi ho scoperto che nella mia regione, in zone diverse da quelle di cui sono originaria, si preparano i falagoni, una sorta di calzoni, che ho farcito secondo tradizione, ma che  possono essere farciti con gli ingredienti più svariati: ricotta, patate e porri, carne e perchè no, prosciutto e mozzarella per i più piccoli. Cade a  pennello perchè i falagoni, soprattutto quelli farciti con ricotta, sono tipici del periodo pasquale (la causa storico-simbolica della ricotta nei dolci di Pasqua è, probabilmente, da rintracciare in una trasfigurazione delle offerte votive di latte e miele tipiche delle prime cerimonie cristiane).

I falagoni sono stati una scoperta anche per me e devo ringraziare questa rubrica perchè sto scoprendo piatti lucani che non conoscevo 🙂 .
INGREDIENTI
– 1/2 Kg  farina di semola rimacinata di grano duro
–  60 gr di olio evo
– acqua tiepida
– un pizzico di sale
Ripieno
– 1 Kg 1/2 bietoline
– 1/2 scamorza
– 2 due spicchi di aglio
– 4  cucchiai di olio evo
– peperoncino
– sale qb
PROCEDIMENTO
1. Disponete la farina di semola a fontana, aggiungete l’olio, l’acqua tiepida e il sale e impastate per bene fino ad ottenere un impasto morbido e liscio.
2. Divide l’impasto in panetti in base alla dimensione che vorrete dare ai vostri falagoni, io li ho fatti dal diametro di 10 cm una volta tirata la pasta.
3. Lasciate riposare coprendo l’impasto, io ci ho messo una ciotola, col canovaccio di solito traspira un po’ di aria e la pasta può seccarsi.
4. Intanto  dopo aver lavato e scolato per bene la bietolina, fate scaldare in padella nell’olio evo l’aglio, il peperoncino e aggiungete la betolina, salate e  fate cuocere a fiamma bassa e coprendo con un coperchio. Poi fate raffreddare, eliminando l’acqua in eccesso.
6. Stendete i panetti creando una sfoglia sottile dal diamotro di 10 cm. Su un lato mettete la bietola e delle fette di scamorza tagliate fini.
7. Chiudete ermeticamente le mezze lune con i lembi di una forchetta e poi rigirate i bordi con le mani.
8. Cuocete in forno statico per circa 20 min a 200°, e comunque fino a doratura dei falagoni.
Sono pronti 🙂 lasciate raffreddare e metteteli nel vostro cesto da pic nic 🙂 .
Alla prossima ricetta cari.
Antonella S.
Ed ecco a voi  leTorte rustiche salate e focacce per una scampagnata primaverile proposto dalle mie care blogger delle altre regioni italiane: 
Valle d’Aosta: Tourte aux herbes
Trentino Alto Adige: Smacafam
Basilicata: I falagoni lucani
Sardegna: Panedda di Oliena 

Italia nel piatto

l'italia nel piatto

Seguici anche su Instagram: @italianelpiatto.
Prova anche tu a realizzare una ricetta inerente al tema del mese!

Pubblica una foto sul tuo account IG utilizzando #italianelpiatto_community e tagga @italianelpiatto.
La ripubblicheremo con piacere e sarai anche tu protagonista!

Precedente Pasta con zafferano e zucchine Successivo Pasta con crema di zucchine e gamberi

4 commenti su “I falagoni lucani

  1. perfetti per una scampagnata questi falagoni! Con questa rubrica si scoprono ricette nuove e deliziose! bravissima

  2. Come sempre le nostre tradizioni si incontrano. Anche dalle mie parti facciamo dei calzoni molto simili. Sono buonissimi.

  3. Fantastici! Certo che a leggere tutte queste buonissime ricette, ti viene voglia di metterti a cucinare subito per la Pasqua e la Pasquetta! Sto vedendo ricette una più sfiziosa dell’altra!! Complimenti anche a te!!

I commenti sono chiusi.