Chiacchiere di Carnevale lucane

chiacchiere di Carnevale lucane
Siamo alle porte del Carnevale e ho iniziato a preparare, come ogni anno, le chiacchiere. In molte zone d’Italia le chiamano bugie, in altre frappe, cenci, crostoli.. insomma ogni regione ha il suo nome per questo tipico dolce.
In Basilicata le chiamiamo chiacchiere perché la ricetta richiede pochi e semplici ingredienti grazie ai quali si ottengono una grande quantità di dolci, proprio come le chiacchiere della vita quotidiana, se ne fanno tantissime e con molta facilità, narrano così 🙂 i saggi nonni.
Questa ricetta vi farà avere chiacchiere friabili e deliziose e richiede davvero pochissimo tempo. Vi consiglio di raddoppiare la dose le mie fatte ieri sono già finite 🙂

INGREDIENTI per circa 35/40 chiacchiere
– 250 gr di farina
– 2 cucchiai rasi di zucchero
– 1 uovo
– 30 gr burro fuso
– 1 punta di cucchiaino di lievito

– 1 busta di vanillina
– 1/2 bicchiere di vino bianco circa(o acqua)
– un po’ di Martini

PROCEDIMENTO
Un procedimento super veloce quello per fare le chiacchiere di carnevale. Sciogliete il burro e su una spianatoia versate la farina a fontana e poi tutti gli ingredienti aggiungendo pian piano il vino bianco (io ho usato circa mezzo bicchiere, ma dipenderà dalla farina, a volte ne basta anche meno). Lavorate l’impasto che dovrà essere di consistenza morbida. Dopo stendete una sfoglia molto molto sottile (più è sottile più le chiacchiere saranno friabili). Con una rotella ottenete dei parallelepipedi e sempre con la rotella fateci una linea al centro.
Le chiacchiere vanno fritte e vi dico che è la cosa migliore. Io ho fatto un’infornata a 180° per 10 minuti, buonissime, ma assomigliano molto di più a dei biscotti, quindi le altre le ho fritte. Quelle sulla desta 😉 delle foto.
Accortezze per la frittura: mettete a riscaldare abbondante olio di semi e solo quando è arrivato a temperatura friggete massimo due chiacchiera alla volta, in modo che la temperatura dell’olio non si abbassi. Rigiratele velocemente aiutandovi con una schiumarola e mettetele su un vassoio con carta assorbente. Noterete che l’olio sparirà e sembreranno leggerissime. Cospargete con abbondante zucchero a velo e una chiacchiera tira l’altra 🙂 🙂

Precedente Baccalà con verdure croccanti Successivo Risotto fantasia lucana, con peperoni cruschi