Treccia danese

Un’ottima marmellata di lamponi acquistata quest’estate in val di Pejo, bio e profumatissima, in attesa di una ricetta degna di lei…ecco una treccia brioche che viene dalla Danimarca, preparata da Benedetta Parodi nel suo programma: l’ho provata e vi assicuro che è ottima! L’impasto è semplice da lavorare,  resta morbidissimo, profuma di arancia e accoglie meravigliosamente il connubio di mandorle e lamponi. Un dolce perfetto per un raffinato the con le amiche, intiepidito nel forno allieterà anche le vostre colazioni. Richiede un po’ di pazienza, ma non è difficile e risulta davvero bello, oltre che buono! Ecco la ricetta spiegata passo passo:

Per 8 persone:

  • 325 g di farina
  • 125 ml di latte
  • 60 g di burro
  • 1 uovo
  • 1 cucchiaio di scorza d’arancia grattugiata
  • ½ cubetto di lievito di birra
  • 250 g di marmellata di lamponi
  • 30 g di mandorle a lamelle
  • 1 cucchiaio di zucchero di canna

Fondete il burro a bagnomaria e intiepidite il latte. Mettete in una ciotola farina, zucchero e scorza d’arancia; unite al centro il burro fuso, mezzo uovo e il lievito sciolto nel latte; iniziate a sbattere gli ingredienti liquidi con una forchetta, incorporando man mano la farina dai lati. Completate l’impasto con le mani, rovesciatelo sul tagliere e lavoratelo per 10 minuti, finché sarà morbido e liscio. Riponetelo nella ciotola, coprite con cellophane o un telo umido e lasciate lievitare per almeno un’ora al riparo dagli spifferi (io lo metto nel forno spento).

Riprendete l’impasto, lavoratelo un attimo e stendetelo con il mattarello formando un rettangolo, che dividerete mentalmente in tre rettangoli più sottili, ognuno della misura di uno stampo da plumcake. Incidete i rettangoli laterali con tagli obliqui. Dovete ottenere questo risultato:

Farcite il rettangolo centrale con la marmellata e aggiungete sopra le lamelle di mandorla. Ripiegate i lembi di destra e di sinistra alternativamente, uno per volta, per formare una treccia sopra il ripieno. Spennellate la superficie con il mezzo uovo rimasto leggermente sbattuto, poi cospargete con lo zucchero di canna. Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa30 minuti, finché il dolce sarà ben gonfio e dorato. Fate la prova stecchino, sfornate e lasciate riposare. Servite appena tiepido o a temperatura ambiente.

Se anche da voi nevica e avete voglia di accendere il forno, spero che questa ricetta allieterà il vostro pomeriggio in famiglia…buona festa dell’Immacolata a tutti voi!

 

4 pensieri su “Treccia danese

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.