Strudel di mele con pasta frolla

strudel di mele con pasta frolla fetta

Oggi inauguriamo una nuova rubrica, le ricette regionali…e da dove potevo iniziare, se non dal Trentino?Tutte le estati puntualmente ritorno lì, non posso farne a meno…e così, anno dopo anno, ho assaggiato molti dei dolci tipici di questa regione. Il mio preferito, senza dubbio, è lo strudel: quel ripieno morbido, dolce ma non troppo, dal sapore ricco e complesso per me è insuperabile; lo si può avvolgere nella pasta strudel, tirata con le mani, sottile e fragrante, oppure nella frolla, più spessa e friabile. Insomma, lo strudel mi manca così tanto quando non sono in montagna, che ho deciso di imparare a farlo a casa: e così, anno dopo anno, dedico un intero pomeriggio alla preparazione di questa meraviglia, da dividere poi, ancora fragrante, tra amici e parenti.

Quest’anno ho deciso di provare la versione con pasta frolla; la ricetta è di un blog magnifico, Due bionde in cucina, che ho scoperto da poco: una signora di Merano, appassionata di cucina e di fotografia, propone piatti sia tradizionali sia creativi, dedicando la stessa cura a foto e ricette. Vi ho messo il link qui accanto, se volete trascorrere 10 minuti in serenità…

E il mio strudel com’è venuto? Ottimo, davvero! La frolla è corposa e friabile, il ripieno conserva la consistenza e il sapore delle mele Renette, e vi si percepiscono bene tutti gli aromi. L’insieme è delizioso e avvolgente, completo, senza risultare eccessivo.

strudel di mele con pasta frolla intero 1

Per uno strudel lungo quanto la teglia del forno (per 8-10 persone):

Per la frolla:

  • 500 g di farina
  • 300 g di burro
  • 200 g di zucchero
  • 1 uovo+3 tuorli
  • Scorza grattugiata di ½ limone
  • 1 bustina di vanillina
  • Un pizzico di sale

Per il ripieno:

  • 5 mele (io ho scelto le Renette, dal sapore più acidulo; se preferite un ripieno più dolce, scegliete le Golden)
  • 50 g di uvetta
  • 2 cucchiai di pinoli
  • 1 cucchiaio di zucchero
  • 1 cucchiaino raso di cannella
  • Scorza grattugiata di ½ limone

Inoltre:

  • 1 uovo per spennellare
  • Zucchero a velo

strudel di mele con pasta frolla intero 2

Per prima cosa, la frolla: potete impastarla a mano o, come me, utilizzare il mixer. In questo caso frullate prima il burro freddo a pezzetti con la farina, fino a ottenere un composto sabbioso; unite il resto degli ingredienti secchi e frullate ancora; unite ora le uova e frullate finché si forma una palla di impasto. Togliete la frolla dal mixer, compattatela con le mani e formate un panetto; avvolgetela nella pellicola e mettetela in frigo per una mezz’ora.

Nel frattempo, preparate il ripieno: sbucciate le mele e tagliatele a fettine sottili e regolari (è importante: così le mele saranno perfettamente cotte ma non sfatte). Mettete a bagno l’uvetta in acqua tiepida per 10 minuti, quindi strizzatela. Mescolate tutti gli ingredienti in una ciotola e tenete da parte.

Riprendete la frolla, ammorbiditela un attimo con le mani e stendetela: dovete formare un rettangolo non troppo sottile, ma grande quanto la latta del forno. Vi consiglio di stenderla tra due fogli di carta forno, in modo che non si attacchi; avere la carta forno sotto poi vi aiuterà a maneggiare meglio la frolla ppre formare lo strudel. Distribuite al centro il ripieno, dandogli la tipica forma dello strudel. Ripiegate la pasta dai due lati sul ripieno e chiudete bene le due estremità; aiutatevi con l’uovo sbattuto per “incollare” bene i lembi di pasta. Aiutandovi con la carta forno, girate lo strudel in modo che la chiusura resti sotto. Spennellate tutta la superficie con l’uovo sbattuto.

Cuocete lo strudel in forno preriscaldato a 180°, nella parte bassa del forno, per 30-40 minuti: dovete fare attenzione che la frolla sia ben cotta, ma non troppo scura; fate sempre la prova stecchino. Sfornate lo strudel, lasciatelo intiepidire e cospargetelo di zucchero a velo.

Tagliate il vostro strudel a fette e servitelo appena tiepido, oppure a temperatura ambiente. Secondo me è ottimo così, ma per sentirvi davvero in montagna potete accompagnarlo con panna montata, una pallina di gelato o salsa alla vaniglia.

Questo dolce lo dedico a Davide, che ha condiviso con me ogni fetta di strudel, a casa e in montagna, e che stavolta con pazienza mi ha affettato tutte le mele…

4 pensieri su “Strudel di mele con pasta frolla

  1. Ottimissima ricetta, l’ho fatto oggi ed è statto un favoloso successo! (Scusattemi se il moi italiano non è “top”, ma sono Francese…)
    Le proporzioni, sono perfette ed il consiglio per cuocerlo in parte bassa del fuorno è preziosissimo: la pasta è rimasta morbidissima!
    Non troppo di zucchero, non troppo di cannella – tutto perfetto, davvero!
    Grazie a Lei!

    • Grazieee!!! Non sai che soddisfazione ricevere un commento così!! Lo strudel è il mio dolce preferito, quindi l’ho provato e riprovato un sacco di volte, fino ad ottenere il risultato che volevo…felicissima che la ricetta sia stata utile anche a te! Ora dovresti insegnarmi la ricetta di un bel dolce francese;-) Grazie mille e a presto!

  2. Oggi ho fatto lo strudel utilizzando la tua ricetta ,io sono trentina ma penso che lo strudel buono come quello che ho fatto oggi io non lo abbia mai mangiato….. Grazie davvero alla tua ricetta!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.