Crea sito

Torta pasqualina ricetta facile

Inizio le ricette del mese di aprile con la torta pasqualina, realizzata come il nome fa ben capire in occasione della Santa Pasqua. Appartiene alla tradizione culinaria della Liguria, precisamente del genovesato. 

Secondo fonti storiche inizialmente venisse preparata con 33 sfoglie, in onore agli anni di Cristo. Con il passare del tempo la torta pasqualina ha visto un ridimensionamento degli strati, ma il ripieno è rimasto lo stesso. Bietole (cosiddette erbette), uova, formaggio grattugiato, sale e quagliata chiamata in dialetto ligure  prescinseua. 

Fuori dalla Liguria la prescinseua è difficile da trovare, si può realizzare qualcosa che si avvicini molto al gusto originale con ricotta e yogurt greco (così ho fatto la mia torta pasqualina).

Esiste anche una versione con i carciofi, ma fedele alla tradizione ho fatto quella con le bietole (a cui ho aggiunto degli spinaci perchè li adoro in modo particolare).
Prima di lasciarvi in compagnia di dosi e procedimento ho pensato di riportare una ode alla torta pasqualina

Bendetta mille volte e ben gradita
e ancora benedetta la manina
che sa far la torta pasqualina
che ve la offre calda e abbrustolita

Benedetto è quell’occhio che essa invita
e il profumo che spande in cucina
l’erbetta l’uovo fresco di gallina
la cagliata che sfugge dale dita
Bendetta sia la madia e il mattarello
lo staccio e la farina da impastare
e l’olio che vien giù come un pispello

Bendetto il forno che la fa dorare
la piuma e il testo e il piatto col coltello
e quella bocca che la può gustare

Note: premetto che la mia versione è fatta con la pasta sfoglia, veloce da preparare e poco impegnativa. La ricetta originale prevede per la realizzazione delle sfoglie farina, acqua, olio e sale (impasto simile alla pasta matta)

Ingredienti 

2 rotoli di pasta sfoglia
600 gr di ricotta ben sgocciolata
200 grdi yogurt greco
100 gr di parmigiano reggiano
6 uova intere
1 spiccio d’aglio
Olio Evo q.b
sale, pepe, noce moscata q.b

Procedimento

Dopo averli lessati strizzate bene spinaci e bietola

In una casseruola fate un giro d’olio Evo, mettete l’aglio, portate sul fuoco e fate saltare spinaci e bietola. Insaporite con sale, pepe e noce moscata quanto basta. Spegnete e lasciate raffreddare completamente

In una ciotola versate ricotta e yogurt greco, mescolate con cura i due ingredienti e tenete da parte.

Rivestite il fondo della tortiera del diametro 26 con la pasta sfoglia

Con una forchetta bucherellate il fondo

Versate il composto di erbette, livellate e spolverizzate metà del formaggio

Aggiungete la base di ricotta e yogurt greco e l’altra metà del parmigiano reggiano

Rompete le uova e inseritele sulla superficie

Delicatamente applicate l’ultimo disco di pasta sfoglia, prestate la massima attenzione a non rompete le uova sottostanti. Tagliate il bordo in eccedenza lasciando giusto mezzo centimetro da incastrare nella teglia per sigillare bene i due strati

Preriscaldate il forno a 180° e infornate per 1 ora, controllate che non colori troppo. In caso di necessità bagnate un foglio di carta forno, strizzate e coprite la torta.
Finita la cottura appoggiate la torta su un tagliere e fatela raffreddare completamente.
In tutto ho tagliato 8 fette generose di torta, i miei ospiti sono ghiotti e amanti della pasqualina.

Si possono ottenere tranquillamente 12 fette normali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.