Crea sito

Risotto agli asparagi curcuma e parmigiano

Buon sabato a tutti, eccomi a postare una nuova, semplice, veloce e squisita ricetta in tema primaverile. Vi propongo un primo piatto, risotto con asparagi curcuma e parmigiano reggiano.

E’ solo la prima di tante idee che troverete nel mio blog, per questa ricetta ho utilizzato i gambi e qualche punta di asparagi, mantenendo le altre del mazzo per la ricetta di questa sera. Con questo ortaggio si possono creare mille piatti diversi e super salutari: antipasti, stuzzichini, primi, secondi, contorni, mousse, flan, sformatini, torte salate, spume e molto altro ancora.

Senza dilungarmi oltre vi aspetto per proporvi altre bontà con questi ortaggi. Bacioni a presto!

Ingredienti per 4 persone
360 gr di riso Carnaroli
1 scalogno tritato finemente
300 gr di gambi e 8 punte di asparagi
1 cucchiaio scarso di curcuma
50 gr di parmigiano reggiano
una noce di burro
mezzo bicchiere scarso di vino bianco
1,2 litri di brodo vegetale
sale e pepe q.b

Eliminate la parte dura e legnosa del finale dei gambi e procedete con un accurato lavaggio degli asparagi.
Con un pelapatate rimuovete i filamenti dai gambi, questo per favorirne una cottura omogenea e non avere altro spreco.


Tagliate le punte e prelevatene 8 per la ricetta, infine affettate a rondelle di mezzo centimetro i gambi.
In una casseruola mettete il riso a secco senza alcun tipo di grasso, toccate con le mani quando è caldo e aggiungete burro, scalogno tagliato finemente e mezzo cucchiaio di curcuma, girate e fate insaporire.

Versate un mestolo di brodo caldo e amalgamate con cura. Aggiungete altro brodo mano a mano che il precedente viene assorbito, il risotto deve rimanere sempre umido.
Dopo 5 minuti dall’inizio della cottura unite le rondelle di asparagi e l’altro mezzo cucchiaio di curcuma.

Sfumate con il vino bianco ed evaporata la parte alcolica, continuate a integrare brodo caldo. Inserite le punte di asparagi e regolate di sale e pepe a piacere. Per i tempi di cottura seguite quelli indicati in confezione dal produttore, ma comunque più o meno oscillano tutti tra 16 e 18 minuti.

Spegnete e lontano dal fuoco mantecate il risotto con il parmigiano reggiano. In questa fase sarebbe necessario aggiungere altro burro, ma per la mia dieta ho fatto a meno di questo, il risultato è stato comunque ottimo e gustoso.

Preparate le quattro porzioni e decorate con 2 punte di asparagi, a piacere una macinata di pepe fresco a mulinello. Bello, buono, cremoso e gustoso… provate la ricetta conquisterà anche voi!

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.