Crea sito

Insalata russa

Eccomi nuovamente nella mia cucina presa nella decorazione della dell’insalata russa. Bella vero? posso garantirvi che è anche buona da mangiare. Il suo vero nome sarebbe insalata Olivier, ma tutti in italia la conosciamo come insalata russa.

Lucien Olivier noto chef francese decise di portare la sua esperienza in Russia in  un ristorante nella capitale Mosca. Qui propose una gustosa insalata a base di verdure bollite, lingua di vitello, medaglioni di aragosta e tanto caviale, con l’aggiunta di maionese.

Con il passare dei decenni l’insalata cambiò nome in insalata russa, proposta in più varianti meno ricca e aristocratica, con l’eliminazione di alcuni ingredienti e l’aggiunta di altri, quali uova sode e cetriolini. Servita come antipasto freddo tutto l’anno e in occasione delle festività natalizie. Molto carina anche quando è inserita nei canapè con gelatina. In tutti i casi è super gustosa.

Bacioni a presto!

Ingredienti per 6 persone
Per la maionese occorrono 4 tuorli d’uovo, 500 ml di olio di semi, il succo filtrato di 1 limone, due cucchiai di aceto di vino bianco, sale q.b.
Per la base dell’insalata russa
200 gr di carote, 200 gr di piselli finissimi surgelati, 400 gr di patate, 60 gr di cetrioli sottaceto, 60 gr di olive verdi, 4 uova sode (misura grande)

Per decorare: 1 carota lessata tagliata a rondelle e un paio di capperi.

Preparate la maionese
È fondamentale per la perfetta riuscita che olio e tuorli siano a temperatura ambiente, altrimenti impazzisce. In un contenitore cilindrico (capienza almeno di 1 litro) mettete i tuorli, un pizzico di sale e l’aceto. Azionate il pimmer a immersione e unite a filo l’olio. Quando inizia a ispessirsi aggiungete poco per volta il succo di limone, regolate di sale.
Una volta ottenuto un composto ben amalgamato coprite con pellicola alimentare e conservate in frigo.

Lessate le uova, raffreddatele in acqua e ghiaccio e successivamente conservatele in frigorifero.

Lavate carote e patate, eliminate la buccia e tagliatele prima a bastoncino poi a dadini di mezzo centimetro.
Mettete sul fuoco una pentola con 2 litro d’acqua, salate e appena in ebollizione cuocete prima le patate per 7 minuti e carote e piselli finissimi per 5 minuti. Le verdure non devono stracuocere ma rimanere consistenti. Scolate bene dall’acqua e appena fredde trasferitele in un contenitore in frigorifero per 1 ora.

Sgusciate le uova sode e tagliatene due a pezzi, più o meno grandi quanto le verdure (tenete da parte le altre due serviranno per la decorazione finale).
Tagliate i cetriolini a rondelle, versate la maionese in un contenitore con coperchio ermetico, unite le verdure cotte, uova e cetriolini, mescolate e conservate in frigorifero per 3 ore.

Prendete una ciotola o pirofila rotonda leggermente svasata diametro 20 rivestitela con pellicola alimentare e versate l’insalata russa.

Prima di servirla in tavola, tagliate le ultime due uova a rondelle e decorate la superficie con fette di uova, qualche cappero e oliva verde snocciolata, lungo il bordo invece alternate rondelle di carote alle uova.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.