Crea sito

Come far rimanere bianchi i finocchi in cottura

L’ingrediente di oggi sono i finocchi, ottimi in tutte le stagioni, ricchi di sali minerali, vitamine e fibre. Le proprietà di questo ortaggio sono infinite è diuretico, depurativo, digestivo e combatte il gonfiore di stomaco.

In cucina si presta a mille usi diversi e di seguito troverete anche qualche spunto utile per come prepararli. Ma partiamo dal suo colore, il bianco è dato dalla presenza dei flavoni, che ritroviamo oltre nel finocchio anche in altri alimenti quali aglio, cipolla, grano saraceno, peperone, pomodoro, rapa, spinacio e legumi.

Sarà capitato a tutti di lessare i finocchi e dal bianco dopo la cottura notare che assumono un colore scuro.
Esteticamente proporli a tavola non è proprio il massimo ed eventualmente gratinarli in forno con altri elementi tende a imbrunirli ancora di più.

Fatta questa premessa, vi propongo la mia tecnica per avere finocchi bianchi e brillanti, buoni da servire cotti abbinati ad una vinagrette a base di aceto bianco, sale, pepe quanto basta e olio Evo. In alternativa con una citronette a base di succo di limone, sale, pepe quanto basta e olio Evo. Altrettanto ideali da gratinare in forno di cui troverete la ricetta domani.

Andiamo a vedere la tecnica di sbianchire i finocchi, ma la stessa può essere utilizzata anche per altri ortaggi e vegetali di cui nelle prossime settimane darò ampio spazio.

Dosi per 4 persone

1,5 kg di finocchi

1 cucchiaio di farina 00 (abbondante)

acqua quanto basta

Procedimento

Eliminate barbe e gambi dei finocchi, tagliateli a metà e poi a spicchi (se preferite a fette larghe 2 cm). Procedete con un accurato lavaggio e all’ultimo risciacquo una punta di bicarbonato per disinfettare a fondo. Mettete sul fuoco una pentola con 4 litri d’acqua (senza salare), giunta ad ebollizione inserite una parte dei finocchi (è bene cuocerli in due mandate).

Con un colino a maglia fine setacciate sopra la pentola il cucchiaio di farina 00 (questo per evitare che faccia grumi). Utilizzate un mestolo e girate con cura l’acqua, farina e finocchi. Ogni tanto ricordatevi di mescolare.

Portate avanti la preparazione a fuoco moderato e cuocere per 15 minuti se il taglio è a fette, 20 minuti in caso di spicchi.  Scolate e disponeteli su un vassoio da portata.

Adesso a voi la scelta se servirli cotti o procedere con la gratinatura al forno, per questa ricetta vi consiglio di tornare domani!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.