Crea sito

Falafel

falafel

Le Falafel sono delle buonissime polpettine fritte a base di ceci tritati, spezie, aglio, cipolla e coriandolo di cui vado matta, non riesco proprio a resistere, vediamo se riesco a contagiare anche voi. Delle Falafel esistono diverse versioni, tra cui con fagioli o fave, quella che vi propongo è la classica.

Sono diffuse in tutto il Medio Oriente Israele, Palestina, Giordania ed Egitto. Si servono con l’Hummus (una salsa a base di ceci e tahina), oppure yogurt, pomodori e cetrioli freschi o sottaceti. Si tratta di un piatto economico e facile da preparare, considerato la versione dei vegetariani al Kebab.

Nei paesi mediorientali sono presenti  nelle case in modo particolare durante il Ramadan (significa mese caldo), celebrato nel nono mese del calendario lunare musulmano. Le stesse Falafel si trovano quotidianamente come Street Food vendute nei classici coni di carta paglia.

Ingredienti

  • 500 gr di ceci secchi
  • 1 cipolla dorata, 1 spicchio d’aglio
  • 1/2 mazzetto di coriandolo fresco
  • sale e pepe q.b
  • 2 cucchiai di cumino
  • 1 litro di olio per friggere

Mettete in ammollo in acqua fredda i ceci secchi, ricordatevi di cambiare l’acqua dopo le prime 12 ore, quindi lasciateli a rinvenire per altre 12 ore. Scolateli e procedete con un accurato lavaggio, infine asciugateli con un canovaccio pulito. Versate i ceci nel frullatore, unite la cipolla tagliata, l’aglio privato dell’anima, cumino, sale e pepe e frullate il composto. Tritate il coriandolo fresco e unitelo all’impasto. Non resta che trasferire tutto in una teglia bassa da forno, coprire e conservare in frigo per 2 ore.

Esiste un apposito strumento per realizzare le Falafel, non disponendo di questo accessorio ho deciso di creare delle palline. In una padella versate l’olio, riscaldate a 170° e procedete con la cottura. Scolate e asciugate le Falafel su carta assorbente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.