Le ricette della Lady: dessert alle fragole

Amiche ed amici carissimi, sapete?
Non vedo l’ora che arrivi la primavera, per preparare tantissime ricette…
…Tra queste, tanti di quei dolci che non avete idea!
Il primo, non può che essere questo: fresco, profumato, delizioso, golosissimo!!!
Il “Dessert alle fragole” sarà protagonista della giornata e della serata (con una variante “al bicchiere”), perché questa sera alle 19.00 la vostra Lady sarà a Nola a presentare il progetto “Mora e cannella” all’ex Convento Santo Spirito in via Merliano, grazie all’Assessorato alle Pari Opportunità del Comune di Nola, nella persona della straordinaria collega Avv. Carmela De Stefano.
Invito chi non l’ha ancora fatto, a prenotarsi inviando un messaggio privato alla pagina fb dell’Assessorato e prenotare la propria postazione per il mio live cooking che seguirà, insieme alla degustazione. Con me, l’amico Chef Enrico Cortese!

Allora… Siete pronte e pronti?
Ecco la ricetta!

LADY DESSERT ALLE FRAGOLE
Tempo di preparazione: 30 minuti circa
Ingredienti, per 6 persone (uno stampo da 20 cm di diametro)


1 confezione di savoiardi Matilde Vicenzi (intendo una sola fila di savoiardi confezionati che trovate nel pacchetto);
1 pacchetto di Pavesini

Per la crema
4 tuorli d’uovo San Bartolomeo;
4 cucchiai di zucchero semolato finissimo D’Avino;
4 cucchiai di farina 00 Molino Caputo;
1 l. di latte Nobile;
1 bustina di vanillina Pk Giordano

Per la farcitura di fragole
1 kg di fragole;
succo di 1 limone;
3 cucchiai di zucchero semolato finissimo D’Avino

Per la copertura
150 ml di panna liquida di latte al 35% di grassi Granarolo;
1 cucchiaio di zucchero a velo;
150 gr. di mascarpone Galbani

Per la bagna
1 bicchiere bagna per dolci “rumma”;
1 bicchiere di acqua;
1 cucchiaino di zucchero semolato finissimo D’Avino

Per la guarnizione 
mandorle pelate a fette Pk Giordano q.b.

Preparazione
Lavate e pulite le fragole privandole del ciuffo verde; tagliatele a pezzetti e versatele in una ciotola insieme al limone ed allo zucchero; amalgamate bene e mettete da parte. Montate la panna con lo zucchero a velo ed aggiungetevi il mascarpone; continuate a montare con un frullino elettrico fino ad ottenere una crema omogenea. In un pentolino, introducete i tuorli d’uovo ed i 4 cucchiai di zucchero finissimo e procedete con lo sbattitore fino ad ottenere un liquido omogeneo; aggiungete i 4 cucchiai di farina e girate energicamente in senso orario prima con un cucchiaio di legno e poi terminate il lavoro con lo sbattitore, per darvi un risultato omogeneo. Aggiungete poco alla volta il litro di latte scaldato precedentemente in un pentolino, girando con il cucchiaio (aiutatevi anche con lo sbattitore, in caso di grumi) e ponete il composto così ottenuto a cuocere a fuoco lento, girando pian piano in senso orario con il cucchiaio di acciaio fino ad ottenere un composto addensato. Non vi stancate e non vi abbattete, pensando che il liquido non si trasformi in crema: continuate a girare lentamente ed a magia avvenuta, aggiungete la bustina di vanillina, incorporandola alla crema. Coprite il composto della pentola utilizzando la pellicola trasparente (altrimenti la crema si raffredderà, addensandosi, in superficie, formando uno strato più secco).
In un recipiente, versate il bicchiere di bagna per dolci e quello d’acqua, insieme al cucchiaino di zucchero e girate per far sciogliere lo zucchero.
Separate le fragole dal loro sciroppo.
Prendete uno stampo circolare dal diametro di 20 cm e dai bordi abbastanza alti e distribuite sul fondo, fino a coprirlo interamente, uno strato di savoiardi; bagnateli con lo sciroppo di fragole e quello di rumma; coprite con uno strato di crema pasticcera ed uno di fragole a pezzetti; aggiungete uno strato di savoiardi e pavesini che bagnerete come sopra; coprite con altra crema, altri pezzetti di fragola ed altra crema, terminando con uno strato di panna e mascarpone, distribuito su tutta la superficie con una spatola.
Guarnite la torta con mandorle pelate a fette e mettete a raffreddare in frigo, per mangiare il vostro dessert dopo  circa due – tre ore almeno.
Buon appetito e a domani, con una nuova ricetta della vostra Lady!

Precedente Le ricette della Lady: fusilli con crema di fave, quenelles di stracchino e pancetta croccante Successivo Le ricette della Lady: lasagne di paccheri alla bolognese
Da oggi finalmente potrai rimanere sempre aggiornata/o sulle mie nuove ricette e non perderti i miei utilissimi consigli di Cucina!
ISCRIVITI ORA ALLA LADY NEWSLETTER