Cotechino e lenticchie

Il cotechino è un tipo di insaccato consumato cotto, è originario del Friuli-Venezia Giulia, ma diffuso poi in tutte le regioni del nord Italia, è un piatto abbastanza famoso insieme all’inseparabile compagno lo Zampone di Modena. Deve il suo nome alla cotica, la cotenna di maiale, e prende nomi locali a seconda della zona in cui viene prodotto.
La tradizione vuole che sia il piatto che si consuma il primo giorno dell’anno (o l’ultimo) accompagnato dalle lenticchie.

Cotechino e lenticchie
  • Difficoltà:
    Bassa
  • Preparazione:
    15 minuti
  • Cottura:
    1 ora
  • Porzioni:
    4 persone
  • Costo:
    Basso

Ingredienti

  • Lenticchie 250 g
  • Cotechino Modena precotto (O uno zampone) 1
  • Cipolla bianca 1
  • Carota 1
  • Sedano 1 costa
  • Olio extravergine d’oliva 2 cucchiai
  • Triplo concentrato di pomodoro (Mutti) 1 cucchiaio
  • Sale e Pepe 1 pizzico
  • Amore e Passione q.b.

Preparazione

  1. Lavate le lenticchie sotto l’acqua corrente, mettetele in una ciotola, aggiungete dell’acqua fredda in modo che risultino sommerse per alcuni centimetri e lasciatele in ammollo per almeno 2 ore o per una notte intera.

    Pulite e lavate il sedano, la carota e la cipolla, tritateli e rosolateli in una casseruola con dell’olio d’oliva. Unite le lenticchie e rosolatele per qualche minuto continuando a mescolare, quindi unite il concentrato di pomodoro sciolto in po’ di acqua calda.

    Se necessario, aggiungere altra acqua calda, in modo che le lenticchie rimangano coperte. Regolate di sale e pepe, coperchiate e lasciate cuocere a fuoco basso fino  quando le lenticchie saranno morbide ma non sfatte, stando attenti che non rimangano senz’acqua.

    Intanto cuocere il cotechino seguendo le indicazioni riportate sulla confezione e affettatelo e accompagnatelo con le lenticchie appena preparate.

  2. Se invece del cotechino precotto, avete acquistato uno zampone, allora bucherellate la superficie, fasciatelo con un pezzo di tela bianca e legatelo con dello spago da cucina bloccando con cura le due estremità.

    Ponete lo zampone in una pentola in cui entri in senso orizzontale, ricopritelo di acqua fredda e cuocetelo fino a farlo arrivare ad ebollizione.

    A questo punto abbassate il fuoco e fate sobbollire per due ore circa, controllando di tanto in tanto il livello dell’acqua e, se necessario, aggiungete dell’acqua facendo in modo che la carne sia sempre completamente sommersa.

    Scolate quindi lo zampone, togliete con cura tutto lo spago e tagliatelo a fette, servendolo sempre con le lenticchie di contorno.

Note

❤ Buon Appetito dalla vostra Miriam di Dieta Mediterranea ❤

Info su Miriam Scalici - MiryS

Food Blogger, Singer-Songwriter, Webmistress, Web Designer - Per maggiori info visitate il mio Sito Web www.miriamscalici.altervista.org

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.