Insalata di riso

L’insalata di riso è una ricetta classica considerata il piatto per eccellenza dell’estate . La si può preparare in anticipo e lasciare in frigorifero in attesa di essere consumata come piatto unico accompagnata da una bella insalata verde oppure portata in spiaggia per uno spuntino light e sfizioso. Potete farne un po’ in più perchè si conserva per un paio di giorni. Può essere preparata in mille modi e mille varianti seguendo naturalmente quelli che sono i propri gusti personali accontentando così tutti i membri della famiglia. Per questa ricetta indico delle dosi indicative, giusto per avere un’idea ma, in realtà, va indubbiamente preparata ad occhio in base a quanto la si desidera ricca e considerando le preferenze di ognuno, naturalmente più sono gli ingredienti e più buona sarà. Se lo preferite si possono aggiungere anche delle uova sode.

  • DifficoltàBassa
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 200 griso Carnaroli
  • 1 confezionewurstel
  • 150 gprosciutto cotto in un’ unica fetta
  • 2 vasettitonno al naturale
  • q.b.olive verdi
  • 50 ggalbanino
  • q.b.olio extravergine d’oliva

Preparazione

  1. Mettere in una capace pentola abbondante acqua salata e portare ad ebollizione, quindi versare il riso e fatelo cuocere al dente. Nel frattempo tagliate a cubetti il prosciutto, il galbanino e i wurstel dopo averli scottati in acqua bollente per 5/6 minuti. Snocciolare le olive e tagliarle a rondelle. Mettere in una zuppiera tutti gli ingredienti aggiungendo anche il tonno scolato. Quando il riso sarà cotto, scolatelo, passatelo sotto l’acqua corrente fredda per bloccare la cottura ed impedire così che scuocia e scolatelo di nuovo. Aggiungete il riso agli altri ingredienti e rigirate a lungo con cura. Condite con un filo d’olio d’oliva, rigirate ancora e mettere in frigo. Cacciare dal frigo una decina di minuti prima di servirlo. Al momento di servirlo condire con un filo d’olio.

5,0 / 5
Grazie per aver votato!
Precedente Bresaola con rucola e scaglie di parmigiano Successivo Insalata di farfalle, tonno e pomodorini

Lascia un commento