Filetti di orata all’acqua pazza

L’orata all’acqua pazza è un secondo di pesce dal gusto delicato, molto facile da preparare, leggero e saporito. Con un contorno di patate all’insalata è una cena perfetta . Se non siete capaci di sfilettare il pesce, fatelo fare dal vostro pescivendolo. Con il sughetto potete preparare anche un ottimo piatto di spaghetti, risolverete così in un colpo solo tutto il pranzo.

  • DifficoltàBassa
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 2 filettiOrata
  • 1 spicchioAglio
  • 1 cucchiaioOlio extravergine d’oliva
  • Pomodorini o un paio di cucchiai di passata di pomodoro
  • q.b.Prezzemolo tritato
  • q.b.Sale

Preparazione

  1. Pulite, squamate, sciacquate l’orata sotto l’acqua corrente e sfilettatela ricavando 2 filetti. In una padella mettete l’olio, i filetti, l’aglio, la passata, il prezzemolo, il sale e aggiungere acqua fino a ricoprire quasi totalmente il pesce (non deve essere completamente ricoperto). Cuocete a tegame coperto e a fuoco medio per 10/15′ circa. Servire i filetti ricoperti con il loro fondo di cottura. Buon appetito!

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Pizza Margherita Successivo Pasta e ceci

Lascia un commento