Baccalà all’insalata

Il baccalà non è altro che il merluzzo salato perciò i tempi di preparazione variano a seconda di come acquistiamo il baccalà. Se non è ancora ammollato per poter essere consumato ha bisogno di una lunga immersione in acqua per eliminare il sale per 2/3 giorni oppure, fate come me, e compratelo pronto per cascare in pentola. Dalle mie parti non può mancare durante il periodo natalizio essendo uno dei tipici secondi piatti nella cena della Vigilia ma può essere preparato in ogni periodo dell’anno perciò quando riuscite a trovarlo non ve lo lasciate scappare.

  • DifficoltàBassa
  • Porzioni2
  • Metodo di cotturaFornello
  • CucinaItaliana

Ingredienti

  • 300 gcirca di baccalà
  • q.b.Prezzemolo
  • q.b.Olio extravergine d’oliva
  • limone (facoltativo)

Preparazione

  1. Se il baccalà non è ancora ammollato tagliatelo in pezzi non troppo piccoli e mettetelo a bagno in acqua fredda in frigorifero per circa 3 giorni, anche se i tempi possono variare a seconda delle dimensioni del baccalà,  cambiando l’acqua due volte al giorno. A questo punto il baccalà sarà bene ammorbidito e  pronto per essere cucinato. Se lo acquistate già ammollato possiamo subito metterci ai fornelli. Mettere il baccalà in una pentola con dell’acqua fredda ponendola poi sul fuoco e lasciarlo cuocere solo per 5/6′ minuti dopo il bollore. Nel frattempo preparare un’emulsione con prezzemolo tritato, un pizzico di sale e dell’olio d’oliva. Togliere i pezzi dall’acqua, togliere la pelle e le spine e sfogliare i pezzi di baccalà disponendoli sul piatto di portata. Ricoprire con l’emulsione preparata precedentemente e servire con qualche fetta di limone.

/ 5
Grazie per aver votato!
Precedente Pandoro con crema di mascarpone alla Nutella Successivo Panini per buffet con prosciutto cotto

Lascia un commento