Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze della cucina lucana.

basilicata-map-food

BASILICATA o LUCANIA secolare.

Anticamente abitata dagli Enotri, i pionieri della viticoltura nel sud della penisola, in seguito occupata dai Lucani, la regione prese probabilmente il nome dai “basiliskoi”, i funzionari bizantini.

Dal punto di vista gastronomico la Basilicata risente parecchio dell’influsso delle regioni confinanti. La sua cucina è povera e si basa sui prodotti della terra, le carni e i latticini derivanti dagli allevamenti ovini e il maiale.

Qui è sempre stata praticata l’arte di conservare gli alimenti, e la mancanza di corti e ricchi banchetti ha limitato il panorama dell’arte culinaria. Fra i prodotti che si ricavano dal suino il più celebre, fin dai tempi della antica Roma, è la salsiccia o lucanica, ricavata dal maiale della regione, in genere magro perché pascola sulle montagne insieme a pecore e agnelli.

cucina-lucana

Ricetta antica per agnello e castrato è la «pigneti»: pezzi di carne, patate, pomodoro, cipolla, peperoncino, formaggio pecorino e salame sbriciolato, che vengono messi in un’anfora di terracotta, poi chiusa con creta e passata in forno caldissimo.

Leggi anche:  Maccarruni a ra tamarra, per risalire agli albori della civiltà della tavola mediterranea.

Altro alimento fondamentale nella gastronomia lucana è il pane fatto con semola di grano duro, elemento base anche della maggioranza dei primi piatti.

Il condimento più usato è il ragù con gli «’ntruppicc» (intoppi), cioè pezzetti di carne suina o ovina.

Presenza immancabile sulla tavola di questa regione è il peperone essiccato, che viene esaltato nella «sugna piccante», caratteristico condimento conservato in vasi di vetro, ottenuto con polvere di peperone, finocchio, sale e grasso suino.

cucina-lucana-1

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Torta caramellata alle mandorle.
 
Precedente Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze della cucina abruzzese. Successivo Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze della cucina umbra.

Lascia un commento

*