Tagliatelle con vongole, zucchine e fiori di zucca.

Tagliatelle con vongole, zucchine e fiori di zucca

  • Ingredienti: per 4 persone

320 g di tagliatelle fresche all’uovo
1 kg di vongole veraci
6 piccole zucchine
6 fiori di zucca
1 ciuffo di prezzemolo tritato
1 spicchio di aglio
5 cucchiai di olio di oliva
sale, pepe

Preparazione: 20′

Cottura:15’

  • Aprite le capesante, estraete i molluschi e passateli velocemente sotto l’acqua fredda corrente.
  • Mettete le vongole a bagno in abbondante acqua fredda salata per quindici minuti, poi scolatele e rimettete­le nuovamente nell’acqua salata.
  • Ripete­te questa operazione per tre volte, in modo da eliminare tutti gli eventuali residui di sabbia.   
  • Spuntate le zucchine, lavatele e tagliatele a rondelle molto sottili.   
  • Aprite delicatamente i fiori di zucca e staccate i pistilli; lavate i fiori in acqua fredda facendo attenzione a non rovi­narli.
  • Asciugateli con carta assorbente e teneteli da parte.   
  • Pelate e schiacciate lo spicchio di aglio.   
  • In una padella capiente, fate scaldare tre cucchiai di olio con l’aglio, aggiungete le vongole, pepatele, mettete il coperchio e fatele aprire su fiamma vivace.   
  • Scolatele con un mestolo forato, eliminate tutte quelle rimaste chiuse e filtrate il loro liquido di cottura.   
  • Trasferite le vongole in un tegame.   
  • In una padella, fate scaldare il resto dell’olio e rosolatevi le rondelle di zucchina per qualche minuto; salatele e pepatele.   
  • Nel frattempo, in una pentola portate a ebollizione abbondante acqua e quando bolle, salatela.   
  • Tuffatevi le tagliatelle e lessatele al dente.   
  • Scolatele e trasferitele nel tegame con le vongole; aggiungete le zucchine, i fiori di zucca, il liquido filtrato delle vongole e il prezze­molo.   
  • Fate saltare il tutto per un minuto su fiamma vivace, mescolando e servite.

Quanto nutre una porzione: 494 calorie

Vino consigliato: Frascati dei Castelli romani; un classico della zona. Vino rosso di buona armonia gustativa, fre­sco e beverino.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

I miei preferiti su Pinterest

I miei preferiti su Instagram


 
Leggi anche:  Le portate tipiche della cucina italiana: come sceglierle e in che ordine portarle in tavola.
Precedente Capesante sfiziose con un tocco di fantasia e creatività nella decorazione. Successivo New York cheesecake, un dolce delizioso che che reca il nome della Grande Mela.

Lascia un commento