Speciale Pasqua: crespelle a sorpresa.

Confezionate con striscioline di porro, queste morbide crespelle celano un filante ripieno in cui fa capolino un ovetto di quaglia. Perfette per il pranzo di Pasqua!

La sorpresa, in questo caso, non è nell’uovo ma è l’uovo stesso: le crespelle vengono farcite con un vellutato ripieno di ricotta, formaggio neutro e delicato, e cuori di ortiche, piante dalla caratteristica irritante, in grado di rivelare un animo gustoso e sorprendente che, a loro volta, celano un cuore di uovo di quaglia.

Fatto un “nido” nella farcia con il cucchiaino, rotto il guscio del piccolo uovo e poi delicatamente adagiato all’interno, si rivelerà in tutta la sua bontà solo al momento del taglio. Confezionate con sottili foglioline di porro, appena scottate in acqua bollente, oppure lasciate crude, queste delicate crespelle rappresenteranno nei nostri menu di Pasqua dei piccoli preziosi cadeaux con i quali omaggiare gli ospiti.

Vediamo allora, passo dopo passo, come preparare questo primo piatto di Pasqua: le crespelle con ricotta alle ortiche e uova di quaglia.

crespellesorpresa

Ingredienti: per 4 persone

Per le crespelle
latte 1/2 l
Uova 3
Farina 175 g
Burro q.b.

Per il ripieno
Ricotta asciutta 300 g
Parmigiano grattugiato 100 g
Uova di quaglia 12
Cuori di ortiche scottati e tritati 1 mazzetto
Besciamella q.b.
Porro 1
Noce moscata q.b.
sale q.b.
pepe q.b.

Preparazione: 35′

Cottura: 15’

Imburrate il padellino.

  • Per le crêpes: rompete le uova in una ciotola capiente, aggiungete la farina setacciata e il latte e mescolate con una frusta, fino a ottenere una pastella liscia e omogenea.
  • Imburrate un padellino con una noce di burro, avvolta in un foglio di carta da forno, mettete sul fuoco e fate scaldare.

Cuocete le crespelle.

  • Versate un mestolino della pastella, inclinate il padellino per distribuire il composto in modo uniforme e fate cuocere un lato.
  • Girate la crêpe e completate la cottura dell’altro lato.
  • Levate e tenete da parte.
  • Proseguite allo stesso modo, fino esaurire la pastella.

Preparate il ripieno.

  • Raccogliete nel bicchiere del mixer la ricotta, il parmigiano e le ortiche.
  • Frullate e regolate di sale e pepe.
  • Farcite le crêpes con il ripieno ottenuto.
  • Completate con l’uovo.
  • Con un cucchiaino fate un buco nel ripieno e rompete al centro l’uovo di quaglia.

Chiudete le crespelle.

  • Piegate verso il centro i bordi della crespella e infine sigillatela a fagottino.

Confezionate le crespelle.

  • Legatela con le foglie esterne del porro.
  • Distribuite le scatoline in una pirofila imburrata, velate con la besciamella e fate gratinare in forno per 15 minuti.
  • Portate in tavola e servite.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

 
Precedente La pastiera napoletana diventa una vera e propria opera d’arte. Successivo Dolce per il pranzo di Pasqua: pastiera al Grand Marnier con gocce di cioccolato fondente.

Lascia un commento