Speciale Natale: Bouillabaisse, la più celebre zuppa di pesce.

Speciale Natale: Bouillabaisse, la più celebre zuppa di pesce.

Questo Natale tutto in casa vostra sarà davvero perfetto con questi consigli!

La bouillabaisse è il più famoso dei piatti composti di una zuppa di pesce e di pesce (lo stesso usato per la zuppa) , è la versione marsigliese dei nostri brodetti o del nostro caciucco, molto più speziato e servito poi a parte, la cui fama ha fatto il giro del mondo.

È nata come un piatto povero, un gran pentolone allestito dai pescatori sulla spiaggia al ritorno dalla pesca, nel quale venivano utilizzati i pesci meno pregiati, non presentabili al mercato, come lo scorfano, cui si aggiungevano granchiolini, cozze, tutto quanto di commestibile era rimasto nella rete, non telematica, Si bolliva tutto e si condiva con olio, pepe e zafferano. bouillabaise

Ingredienti: per 6 persone

2 kg di pesce misto (scorfano, sanpietro,, pescatrice, branzino, orata, nasello, triglie, ecc)
300 g di gamberetti con guscio
6 gamberoni
500 g di cozze
2 cipolle
2 spicchi d’aglio
1 porro
2 pomodori
aromi (prezzemolo, timo, finocchietto, alloro)
scorza d’arancia
zafferano
fette di pane casereccio
brodo di pesce
olio d’oliva
sale
pepe

Preparazione: 60’

  • Pulite e squamate i pesci, tagliando a pezzi i più grossi.
  • Dorate in pentola con olio le cipolle tagliate a fettine e l’aglio (da togliere).
  • Versate un mestolino di brodo di pesce e unite gli aromi, i pomodori a pezzi, un pizzico di zafferano e un pezzetto di scorza d’arancia.
  • Salate pepate e cuocete per qualche minuto a fuoco alto, poi aggiungete i pesci più consistenti e coprite con brodo.
  • Portate a ebollizione, abbassate la fiamma e cuocete per una decina di minuti.
  • Ora aggiungete i pesci più teneri, i gamberoni e continuate a cuocere per altri 5-7 minuti.
  • Unite le cozze lavate e pulite: quando i gusci di queste si apriranno, la zuppa è pronta.
  • Servitela con pane casereccio tostato.

Le preparazioni sono tante, diverse e a volte persino contraddittorie. Tutti sembrano però concordare che:

1. Marsiglia è il luogo dove si mangia la migliore bouillabaisse, ed i marsigliesi sono così fieri della loro zuppa, che nel 1980 hanno depositato il brevetto della ricetta originale, per difenderne l’autenticità.
2. Nella bouillabaisse deve entrare un’ampia varietà di pesci, e fra questi non devono mancare uno scorfano, parecchi pesci di carni sode, alcuni con carni delicate.
3. I liquidi usati devono essere olio e acqua, e l’ebollizione deve essere forte perché si possano amalgamare bene.
4. Nella bouillabaisse entrano immancabilmente cipolle, aglio, pomodori, prezzemolo e zafferano.
5. Il pesce si serve separatamente dal brodo. Il brodo si versa su fette di pane abbrustolite o si serve con croutons. Zuppa e pesce si accompagnano con la rouille.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

 
Precedente Speciale Natale: Tagliatelle con gamberoni e tocco di funghi porcini. Successivo Speciale Natale: Spiedino del Buongustaio.

Lascia un commento

*