Scorfano con pancetta e zucchine.

La freschezza è verificabile dalla brillantezza della pelle, che nello scorfano è particolarmente accesa. E’ un pesce per sua natura estremamente deperibile, per questo vanno moltiplicate le attenzioni, per controllare che arrivi veramente fresco in tavola. In commercio si trovano tre tipi di scorfano: scorfanotto, scorfano rosso e scorfano nero. Secondo gli esperti è lo scorfano rosso ad essere il più prelibato e versatile in cucina. E’ importante, per la pulizia dello scorfano, usare i guanti per evitare di pungersi, poiché le spine sono potenzialmente tossiche. E’ un pesce magro, contiene una buona quantità di vitamina E, zinco, potassio, magnesio e fosforo. Adatto dunque agli sportivi e come alternativa salutaree proteica alla carne. Le poche calorie, la possibilità di cotture leggere e l’ottimo corredo proteico ne suggerisce l’uso durante le diete dimagranti e disintossicanti.

La caratteristica bruttezza di questo pesce, dotato di appendici, creste e filamenti ma con sapore davvero eccellente, ha generato l’utilizzo della parola scorfano come sinonimo di bruttezza associata ad un carattere schivoe timido. Soprattutto in Lazio, Campania e Calabria, l’appellativo ingiurioso è usato per descrivere uomini e donne… non troppo affascinanti.
scorfano_con_pancetta

Ingredienti: per 4 persone

600 g di filetti di scorfano
100 g di pancetta tesa a fette
1 zucchina
1/2 limone
rosmarino
olio extravergine d’oliva
sale e pepe

Preparazione: 15’ + riposo

Cottura: 10’

  • Prepara gli ingredienti.
  • Spunta, lava e taglia la zucchina a fettine sottili, nel senso della lunghezza.
  • Mescola il succo del limone con 3 cucchiai di olio extravergine, sale, pepe e qualche fogliolina di rosmarino.
  • Disponi le zucchine e i filetti di pesce, ben lavati e asciugati, in un piatto largo, irrorali con la citronette e lascia insaporire per 30 minuti.
  • Avvolgi i filetti.
  • Sgocciola lo scorfano e la zucchine dalla marinata.
  • Metti 1-2 fettine di zucchina su ciascun filetto, sul lato senza pelle.
  • Appoggia sulla zucchina 1 rametto di rosmarino e avvolgi il tutto con 1-2 fettine di pancetta.
  • Griglia e servi.
  • Scalda una bistecchiera o una padella antiaderente, spolverizzala di sale fino e disponici i filetti di scorfano dal lato della pelle.
  • Cuocili per, 3-4 minuti, girali e spennellali con la marinata.
  • Grigliali ancora per 2-3 minuti, regolali di sale e pepe e servili ben caldi.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

 
Precedente Riso con ortaggi al curry. Successivo Penne al radicchio di Treviso.

Lascia un commento