Ricette per il Menu di Pasqua e Pasquetta: Pizza di Pasqua al Formaggio.

Per il tuo Menu di Pasqua scegli ricette tradizionali oppure originali. I piatti che non possono mai mancare nel menu del pranzo di Pasqua sono sicuramente gli antipasti a base di uova, le torte salate, i primi piatti come lasagne e cannelloni e tutti i secondi piatti a base di carne d’agnello come le costolette o il cosciotto al forno. Per i dolci divertiti a trasformare la tua colomba pasquale in dessert inaspettati grazie alle ricette di Sale&Pepe, e usa il cioccolato delle uova per golosissime creme e torte

Preparata nelle regioni del centro-Italia durante il periodo delle festività pasquali, la pizza di Pasqua è un piatto tanto saporito quanto semplice da realizzare.

Nonostante il nome possa trarre in inganno non ci troviamo davanti a una pizza tradizionale, ma a un dolce lievitato simile al classico panettone. La sua origine è molto antica tanto che nel corso del tempo la ricetta originale ha subito numerose varianti, arricchita dal gusto personale di ogni famiglia.

Questo particolare dolce viene tradizionalmente preparato il Venerdì Santo e lasciato lievitare sino al Sabato sera, quando dopo la benedizione si procede alla cottura.

Tra gli ingredienti più utilizzati vi sono i canditi, l’uva passa, le uova e lo strutto, ma come abbiamo detto ogni famiglia ha il suo piccolo segreto! La ricetta che vi consigliamo di seguire vi permetterà di ottenere un’ottima preparazione utilizzando ingredienti semplici come il Galbanino.

Pizza-di-Pasqua-al-formaggio

Ricette per il Menu di Pasqua e Pasquetta: Pizza di Pasqua al Formaggio. Condividi il Tweet

La Ricetta passo per passo:

Leggi anche:  Speciale Pasqua: crespelle a sorpresa.

La Ricetta

Una volta preparata la vostra pizza di Pasqua potrete liberare tutta la vostra fantasia per creare abbinamenti di gusto particolari e potrete utilizzarla come accompagnamento alla vasta scelta di salumi.

Ingredienti.

ingredients-green-metallic24x24 per 4 persone

250 g di pasta lievitata (dal fornaio)
150 g circa di farina
un cucchiaio di strutto
150 g di Galbanino tagliato a bastoncini
3 uova intere e 2 tuorli
100 g di olio extravergine d’oliva
100 g di parmigiano grattugiato
pepe di mulinello
sale

Preparazione.

preparacion-green-metallic-24x2445’

  • Prima di tutto dovrete prendere una terrina capiente, mettere al suo interno le uova intere più i tuorli, unire il parmigiano grattugiato, l’olio extravergine d’oliva, mezzo cucchiaino di sale e una generosa macinata di pepe.
  • Quindi mescolate bene tutti gli ingredienti.
  • Una volta amalgamati, coprite il tutto e lasciate riposare il composto ottenuto per alcune ore, dopodiché aggiungete al preparato la pasta lievitata e la farina setacciata.
  • Quindi, con l’ausilio di un cucchiaio di legno impastate il tutto.
  • Una volta che tutti gli ingredienti saranno ben amalgamati rovesciate l’impasto sulla spianatoia preventivamente infarinata e lavorate la pasta fino a ottenere una massa soffice ed elastica.
  • A lavorazione terminata formate una palla di pasta e adagiatela dentro una ciotola capiente infarinata.
  • Copritela con un canovaccio umido piegato in quattro e lasciatela lievitare in luogo tiepido per 2 ore.
  • Trascorso il tempo indicato mettete la vostra pizza di Pasqua dentro uno stampo cilindrico unto abbondantemente con lo strutto.
  • Ora infilate nella pasta, in senso verticale, i bastoncini di Galbanino.
  • Dunque coprite il tutto con un canovaccio umido e fate lievitare nuovamente il vostro preparato per 1 ora circa.
Leggi anche:  Tutte le ricette per creare un perfetto Menú di Pasqua: Torta salata di asparagi.

Cottura.

cottura-green-metallic-24x24  60’

  • A lievitazione conclusa infornate il lievitato in forno statico (e preriscaldato) a 190° per 60 minuti.
  • Per verificarne la cottura fate la prova dello stecchino: la pizza risulterà cotta quando lo stecchino infilato nell’impasto uscirà completamente asciutto.
  • A cottura raggiunta prelevate la preparazione dal forno, sformatela ancora calda, fatela raffreddare e accompagnatela con i salumi che più preferite.

Curiosità.

La pizza di Pasqua, o crescia, è un dolce la cui preparazione è legata al mese di aprile e, in particolare, alla colazione di Pasqua, momento in cui viene gustato insieme alle uova sode, al ciauscolo e al vino rosso. Accanto alla tipica colomba, questa è una delle ricette dolci o salate immancabili sulla tavola pasquale umbra e marchigiana.

La pizza di Pasqua è presente, infatti, anche in una golosa versione dolce a base di cioccolato. Ecco i nostri consigli per la preparazione: innanzitutto è importante che tutti gli ingredienti siano a temperatura ambiente. Per prima cosa preparate il lievitino sciogliendo il lievito di birra nel latte tiepido. Aggiungetelo alla farina insieme allo zucchero e impastate fino ad ottenere un panetto. Fatelo lievitare fino al raddoppio del volume.

Separatamente mescolate altra farina con la buccia di limone grattugiata e un pizzico di sale e aggiungete le uova una alla volta (in tutto 3).

Amalgamate per bene anche con il Burro Santa Lucia e del latte caldo (in un bicchiere con dell’acqua verrà sciolto il restante lievito). Lavorate l’impasto finché non si saranno formate delle bolle d’aria sulla superficie. A questo punto, profumatelo con dell’anice e della cannella. Aggiungete le gocce di cioccolato e dell’uvetta, quindi versate l’impasto nello stampo e cuocetelo in forno per circa un’ora a 170°.

Leggi anche:  Tiramisù al torrone e miele per chiudere in bellezza il tuo menù di Pasqua.

Una volta sfornata, la pizza pasquale dolce dalla consistenza morbida è pronta da gustare. Questa, naturalmente, è una ricetta classica che potrete variare aggiungendo o eliminando ingredienti. Preparatela per il menù delle vostre feste! Che buona!

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

 
Precedente Raccolta di Ricette della Cucina Abruzzese Successivo Agnello al Forno un classico intramontabile della tradizione culinaria italiana.

Lascia un commento

*