Ravioli integrali alle verdure.

Ravioli integrali alle verdure. Una pasta fresca fatta in casa con un profumato mix di ingredienti: uova, farina e tanti sapori

Ingredienti: per 4 persone

Per la pasta:
Farina integrale di frumento
Farina bianca
Uova
Olio extravergine d’oliva
Sale

Per il ripieno:
Piselli
Lattuga
Cipolle
Sale
Pepe

Per condire:
Olio d’oliva extravergine
Basilico
Prezzemolo
Maggiorana

Ravioli_integrali_alle_verdure

Preparazione: 30′

Cottura: 20’

    • Settaciate la farina bianca e integrale sulla spianatoia, mettetevi al centro le uova, l’olio, qualche cucchiaio d’acqua, se necessario, e il sale.
    • Lavorate il composto fino a ottenere una pasta liscia ed elastica.
    • Copritela con un telo e fatela riposare per 30′ in luogo fresco.
    • Lavate i piselli, mondate la lattuga, lavatela e dividetela a striscioline.
    • Sbucciate le cipolle e affettatele finemente.
    • Mettete in un tegame piselli, cipolle e lattuga; versate un dl di acqua e portate a ebollizione.
    • Continuate la cottura per 15-20 minuti, finché i piselli saranno diventati teneri.
    • Insaporite con il sale e il pepe 5 minuti prima della fine cottura.
    • Lasciate raffreddare il composto, passatelo al passaverdure e rimettetelo nel tegame sul fuoco.
    • Fate asciugare bene, mescolando continuamente.
    • Stendete la pasta in una sfoglia molto sottile e spennellatene la metà con l’albume appena battuto con una forchetta; sulla metà spennellata disponete i mucchietti di ripieno a circa 2 cm uno dall’altro.
    • Ripiegate la pasta sul ripieno, premetela bene attorno ai mucchietti e ritagliate con la rotella dentellata.
    • Cuocete i ravioli in abbondante acqua salata.
    • Intanto lavate e tritate finemente le erbe aromatiche.
    • Scaldate l’olio, toglietelo dal fuoco, aggiungete il trito di erbe e amalgamate.
    • Scolate i ravioli al dente, conditeli con l’olio alle erbe e serviteli.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

 
Precedente Nodini aromatici di vitello. Successivo Anatra brasata all'arancia.

Lascia un commento