Pizza ai wurstel con pomodori.

Grazie al suo sapore inconfondibile, la pizza è amatissima dagli adulti come dai bambini, è, simbolo della tradizione gastronomica mediterranea con i tre colori degli ingredienti principali rosso (pomodori), bianco (mozzarella) e verde (basilico) che rappresentano i colori della bandiera italiana.

Storicamente era un alimento “povero”, composto soltanto da pochi ingredienti di base: farina, passata di pomodoro e mozzarella. I suoi ingredienti danno alla pizza proprietà nutrizionali uniche.

pizza wurstel

Ingredienti: per 6 persone

300 g farina bianca
175 g burro
175 g Wurstel di maiale affettati
20 g lievito di birra
5 pomodori maturi
2 mozzarelle piccole
4 cucchiai formaggio parmigiano grattugiato
10 g strutto
olio d’oliva
10 cl latte
sale

Preparazione: 20’ + Cottura

  • Versate 300 g dì farina sulla spianatoia, unite un pizzico di sale e un cucchiaio di zucchero, mescolate e fate la fontana.
  • Tagliate il burro a pezzettini; intiepidite il latte.
  • Diluite il lievito nel latte tiepido.
  • Versate nella fontana il burro e il lievito stemperato nel latte. Impastate e lavorate la pasta.
  • Quando la pasta è diventata soffice ed elastica fatene una palla e mettetela in una terrina infarinata; copritela con un canovaccio e mettetela in un luogo tiepido.
  • Lasciate lievitare per due o tre ore.
  • Nel frattempo tagliate la mozzarella a fettine sottili; sbollentate i pomodori, eliminate i semi e tagliateli a filetti.
  • Versate un cucchiaio di olio in una padella e rosolatevi i pomodori a fuoco vivace per due o tre minuti.
  • Finita la lievitazione della pasta rimettetela sulla spianatoia, lavoratela per qualche minuto.
  • Ungete una teglia con un po’ di strutto e rivestitela con la pasta.
  • Coprite la pasta con i pomodori, salate.
  • Disponete la mozzarella e i pezzetti di wurstel. Cospargete con parmigiano.
  • Infornate, lasciate cuocere per trenta o quaranta minuti.
  • Servite immediatamente.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

 
Precedente Polpo in verde, un'idea fresca e originale. Successivo Risi e bisi alla pancetta.

Lascia un commento