Penne ricche al ragù, con zucca e noci.

penne_ricche_al_ragu

Le Penne Rigate sono amate in tutta la Penisola, e cambiano nome a seconda delle regioni d’Italia. Ad esempio, per l’Umbria sono le “spole” e al sud le chiamano i “maltagliati”.

Ormai un fenomeno di costume, sono proverbiali per la loro versatilità perché risolvono mille situazioni, anche le più improvvise: dal piatto di pasta organizzato all’ultimo minuto con gli amici alla più classica delle tavolate familiari, riunita davanti a un bel piatto fumante di penne all’arrabbiata o al ragù.

Lisce o rigate? Non è davvero un problema secondario, se si considera che a tavola l’Italia si divide in due, ed entrambi i partiti hanno le loro ragioni.

Chi ama le Penne Rigate, infatti, ne loda l’insostituibile capacità di trattenere il condimento, mentre i sostenitori delle Penne Lisce si dichiarano estasiati dalla raffinatezza delle sensazioni che la pasta liscia è in grado di offrire al palato.

Ingredienti: per 4 persone

Ingredienti   
320 g di penne rigate
150 g di salsiccia a nastro
150 g di polpa magra di manzo tritata
un cucchiaino di semi di finocchio
una piccola cipolla
uno spicchio d’aglio
un dl di marsala secco
30 g di gherigli di noce
foglie di alloro
200 g di salsa pronta
50 gdi grana padano
3 cucchiai d’olio extravergine d’oliva
40 b di burro
noce moscata
sale
pepe garofanato

Leggi anche:  I tortellini in brodo, nati nella gastronomia emiliana e bolognese poi hanno conquistato il mondo.

Preparazione: 60′

  • Tagliate la zucca a dadini e lessatela in ac­qua salata per 5 minuti.
  • Sco­latela e tenetela da parte.
  • Spellate e sminuzzate la sal­siccia.
  • Sbucciate l’aglio e la cipolla, tritateli grossolana­mente e fateli appassire in una casseruola con l’olio e 3 cucchiai d’acqua.
  • Aggiun­gete i semi di finocchio, al­zate la fiamma, unite la car­ne e la salsiccia e rosolate per 4-5 minuti, mescolando.
  • Spruzzate il soffrì­tto con il marsala e fa­telo evaporare a fuoco alto; unite il pomodoro, un mestolino d’acqua, sale, pepe, l’alloro e una granata di no­ce moscata coprite a metà cottura,abbassate al minimo e cuocete il ragù per 35 mi­nuti circa, mescolando ogni tanto.
  • Unite la zucca e, se il sugo si asciuga troppo, altra acqua.
  • Coprite e cuocete ancora per 10 minuti, me­scolando di tanto in tanto.
  • Scaldate il forno a 220°.
  • Cuocete le pen­ne in abbondante acqua bol­lente salata,scolatele al dente e conditele con il ragù, la besciamella, il grana e le no­ci sminuzzate.
  • Distribuite la pasta in una pirofila imburra­ta, cospargetela con il bur­ro rimasto, tagliato a fioc­chetti, e passatela in forno caldo per 10 minuti.
  • Quanto nutre una porzione: 750 calorie
Leggi anche:  Vincisgrassi marchigiani, la speciale ricetta maceratese.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

 
Precedente Fusilli con polpettine di carne. Successivo Rotolo di pasta con ripieno di spinaci e prosciutto.

Lascia un commento

*