La pastiera napoletana diventa una vera e propria opera d’arte.

A Pasqua la pastiera non può proprio mancare. Se però non volete preparare la classica pastiera napoletana, ma volete una ricetta per stupire copiate pure dal migliore.

La sua proposta, il soffiato di pastiera, che è il simbolo della Pasqua campana: un’interpretazione di questo classico che guarda alla tradizione e, con un uso degli ingredienti e dei sapori, un gioco di consistenze e una presentazione del tutto personali, diventa una vera e propria opera d’arte.

Non vi resta che mettervi a impastare allora, per provare a realizzare il vostro gustosissimo capolavoro… Buona Pasqua a tutti!

pastiera napoletana

  • Ingredienti: per 4 persone

Per la pasta frolla:

Burro 60 g
Zucchero 40 g
Tuorlo 20 g
sale 1 g
Vaniglia 1/2
Scorza grattugiata di limone 1/2
Farina 75 g
Fecola di patate 25 g

Per la crema:

Ricotta vaccina 150 g
Grano cotto 150 g
Zucchero 160 g
Arancia candita 80 g
Panna montata 150 g
Essenza di fiori d’arancio 2
Gelatina in fogli 5 g
Tuorlo 80 g
Acqua 50 g

Per le arance semicandite:

Fette sottili di arance 150 g
Zucchero 150 g

Leggi anche:  Speciale Pasqua: lombata di agnello arrosto.

Preparazione: 40′

Cottura: 20’

Per la pasta frolla:

  • Mettete in una ciotola il tuorlo, lo zucchero, il burro morbido, il sale, la vaniglia e la scorza di limone, e lavorate il tutto fino a ottenere una pastella omogenea.
  • Setacciate la farina e la fecola, unitele al composto e mescolate bene.
  • Coprite con la pellicola per alimenti e lasciate riposare in frigorifero per 30 minuti.
  • Per la crema: versate 80 g di zucchero nell’acqua, mettete sul fuoco e portate alla temperatura di 120° C.
  • Versate lo sciroppo bollente sul tuorlo e montate il tutto con le fruste elettriche fino a quadruplicarne il volume.
  • In una ciotola lavorate la ricotta con lo zucchero e i fiori d’arancio, fino a ottenere un composto cremoso.
  • Unite il grano e mescolate bene.
  • Fate rinvenire la gelatina in acqua fredda per 5 minuti, scioglietela a bagnomaria e unitela alla crema di ricotta.
  • Incorporate delicatamente l’arancia candita a cubetti, la panna e i tuorli montati.

Per le arance semicandite.

  • Mettete in un pentolino le fette di arancia e lo zucchero e cuocete a fuoco lento per circa 3 minuti.
  • Lasciate raffreddare.
  • Stendete la pasta frolla fino a raggiungere uno spessore di 5 mm.
  • Ritagliate un anello di circa 18 cm di diametro, sistematelo in una teglia foderata con carta forno e infornate a 180° C per 20 minuti.
  • Disponete il disco di pasta frolla in un cerchio d’acciaio, copritelo con la crema e livellate la superficie. Mettete in freezer per 3 ore.
  • Trascorso il tempo, glassate la superficie con lo sciroppo ottenuto dalle arance semicandite e decorate con le fettine d’arancia.
  • Disponete il dolce su un piatto da portata, riscaldate l’anello con il phon e sfilatelo dalla parte superiore.
  • Servite a una temperatura di 4 °C.

Se ti è piaciuta la ricetta, iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

Leggi anche:  Calzone napoletano ripieno di ricotta e broccoletti per un pranzo di Pasqua innovativo.

Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  32 ricette per organizzare il menù di Pasqua con un pranzo ricco e gustoso (1a parte)
 
Precedente Pasta agli aromi con ricotta romana. Successivo Speciale Pasqua: crespelle a sorpresa.

Lascia un commento

*