Filetto di maiale in crosta con funghi.

Il più celebre fra i filetti in crosta è il filetto alla Wellington.

Si tratta di una preparazione che prende il nome del generale Arthur Wellesley, il quale ricevette il titolo di Duca di Wellington per aver sconfitto Napoleone.

Contrariamente a quanto si può pensare, il generale non amava affatto il cibo ed era piuttosto ascetico; il filetto porta il suo nome unicamente perché si presenta come un lucido cilindro marrone del tutto simile agli stivali del condottiero.

filetto_di_maiale_in_crostaIngredienti: per 6 persone

1 filetto di maiale di 750 g
1 rotolo di pasta sfoglia fresca pronta, già stesa
60 g di gherigli di noce
200 g di funghi champignon
1 scalogno
1 dl di salsa di pomodoro
vino bianco
1 uovo
1 mazzetto di erba cipollina
burro
olio extravergine d’oliva
sale
pepe

Preparazione: 60′

Cottura: 30’

  • Rosola la carne.
  • Elimina le eventuali parti grasse del filetto con un coltello a lama affilata.
  • Rosolalo uniformemente nella casseruola con 3 cucchiai d’olio, per circa 4-5 minuti a fuoco vivo, senza però pungerlo, per evitare che disperda i suoi succhi.
  • Sgocciolalo, fallo raffreddare, poi avvolgilo in un foglio di alluminio per alimenti e metti in frigorifero.
  • Pulisci i funghi, raschiando i residui terrosi dai gambi.
  • Strofina le teste delicatamente con un telo inumidito.
  • Tritali finemente.
  • Fai la salsa.
  • Rosola lo scalogno, spellato e tritato finemente, nella padella con 3 cucchiai di olio e 20 g di burro, evitando di farlo colorire.
    Unisci i funghi e cuocili a fiamma bassa per circa 15 minuti, finchè il liquido di cottura sarà completamente evaporato.
  • Irrora con 3 cucchiai di vino bianco, fai evaporare, versa la salsa di pomodoro e prosegui la cottura a fiamma viva, finché la salsa si sarà ridotta di 2/3.
  • Regola di sale e di pepe, spegni, mescola, fai raffreddare, copri e metti la padella in frigo.
  • 30 minuti prima di servire:
  • Cuoci il filetto.
  • Srotola la pasta sfoglia e spalmaci sopra la salsa di funghi.
  • Spolverizza con l’erba cipollina, lavata, asciugata e tagliuzzata con le forbici.
  • Dispone il filetto al centro della pasta, avvolgilo e sigilla i bordi, premendo con le dita.
  • Decoralo e cuocilo nel forno già caldo a 200°C per circa 20 minuti.
  • Servilo a fette di circa 2 cm di spessore.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

 

 
Precedente Cannelloni al forno. Successivo Cappone in salsa verde.

Lascia un commento