Arista in crosta, un tocco raffinato per la solita arista di maiale.

arista_in_crosta

Il termine arista identifica la schiena del maiale macellato, fino al lombo compreso. Più comunemente ci si riferisce, per estensione, alla pietanza costituita da tale porzione di carne cucinata arrosto.

L’arista è molto comune nella cucina toscana, cotta allo spiedo o in forno e aromatizzata con aglio, pepe e rosmarino. Etimologia

La leggenda vuole che il termine arista sia nato a Firenze nel 1439, durante il concilio ecumenico della Chiesa romana e greca, voluto da Cosimo il Vecchio nella sua città. Durante un banchetto infatti, pare che il cardinale greco Basilio Bessarione dopo aver assaggiato un arrosto abbia esclamato: “Aristos!” (“il migliore” in greco).

I fiorentini presenti credettero che quel nome indicasse uno specifico pezzo di carne e, trovandolo simpatico, lo ripeterono così tanto che la lombata di maiale fu poi appellata col termine di arista

Ingredienti: per 6 persone

600 g di arista di maiale
200 g porro
200 g pasta sfoglia
2 cucchiai di senape
sale
pepe
1 tuorlo di uovo per pitturare

Leggi anche:  Un viaggio alla scoperta dei sapori, dei profumi e delle dolcezze della cucina toscana.

Preparazione: 20′

Cottura: 35’

  • Rosolare la carne in una padella lo sufficientemente larga con 2 cucchiai di olio e 1 cucchiaio di burro, da entrambi le parti.
  • Lasciate raffreddare a parte.  
  • Nella stessa padella saltare il porro tagliato ad anelli.  
  • Ritirate e lasciate raffreddare.  
  • Stirare la pasta sfoglia formando un rettangolo in modo tale di coprire per intero l’arista.  
  • Riprendere l’arista già raffreddata ed spalmare il senape.  
  • Coprire la sfoglia con il porro, lasciando un centimetro della pasta senza coprire per l’unione.  
  • Bagnare il centimetro di pasta con acqua tiepida per favorire l’unione, formando un pacchetto omogeneo.  
  • Decorare con i resti di pasta.  
  • Pennellare con il tuorlo di uovo.  
  • Mettere in forno a 180° per 35′.

Se ti è piaciuta la ricetta , iscriviti al feed cliccando sull’immagine per tenerti sempre aggiornato sui nuovi contenuti del blog:

cucina15

Ti potrebbero anche interessare altre ricette simili

Leggi anche:  Agnello al forno pietanza pasquale assai saporita con paprika, pomodoro secco e timo.
 
Precedente Bucatini alla marinara, ricco e saporito piatto toscano. Successivo Pollo arrosto alla senape.

Lascia un commento

*