Pane in cassetta fatto in casa

Il pane in cassetta fatto in casa, viene solitamente utilizzato per fare tramezzinio tartine ma è ottimo anche tostato e spalmato con marmellata, miele o nutella.

Non è assolutamente difficile da fare basta solo avere tempo e pazienza!.

Si può preparare a mano ma, se si possiede una planetaria, il lavoro è, ovviamente facilitato.

Ho provato diverse ricette e, questa, è quella che mi ha soddisfatto di più. La ricetta è del Blog “Fatto in casa con Benedetta”.

Se si ha del tempo a disposizione, si può diminuire la quantità di lievito. Io ho provato a metterne circa 5 grammi e ho fatto lievitare per circa 3 ore. La prima volta che l’ho fatto, ho rispettato le dosi e, sinceramente, il sapore del  lievito non si sentiva assolutamente.

Pane in cassetta fatto in casa

Ingredienti

Farina   500 gr.

Latte tiepido   250 ml.

uovo   1

zucchero   1 cucchiaio

sale ½ cucchiaino

lievito di birra fresco 15 gr.

olio extravergine di oliva   50 gr.

 

L’impasto per preparare il pane in cassetta, si può fare a mano oppure con una planetaria o con il Bimby.

Il procedimento è lo stesso.

Inserire la “foglia” e mettere nella ciotola della planetaria il latte tiepido, lo zucchero, il lievito di birra e tre manciate di farina. Mescolare fino a quando gli ingredienti saranno ben amalgamati.

Coprire con la pellicola e far riposare per circa 15 minuti.

Trascorso il tempo, togliere la “foglia” e mettere il “gancio”.

Aggiungere al lievitino, l’olio extravergine di oliva , l’uovo e, poco per volta, unire il resto della farina.

Per ultimo, aggiungere il sale.

Far lavorare la planetaria per circa 5-6 minuti.

Trasferire l’impasto sulla spianatoia e lavorarlo per qualche minuto.

Formare un panetto.

Rimetterlo nella ciotola e fare un taglio a croce.

Coprire con la pellicola e sopra un canovaccio.

Far lievitare fino a quando raddoppierà di volume (circa 2 ore).

Una volta lievitato, stendere l’impasto formando un rettangolo.

Arrotolare su se stesso e sistemare dentro uno stampo da plumcake, imburrato ed infarinato.

La parte piegata va sotto.

Coprire con la pellicola e far lievitare 30 minuti.

Cuocere in forno a 200° per circa 35 minuti.

Quando è ancora caldo, spennellare con dell’acqua.

Coprire con della pellicola e far raffreddare completamente

A questo punto, toglierlo dallo stampo.

Tagliare a fette.

 

Consiglio:

Si conserva per diversi giorni avvolto nella pellicola trasparente.

Precedente Polpette di tonno e ricotta Successivo Torta all'arancia - Ricetta sarda

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.