SEPPIE E PATATE

SEPPIE E PATATE

seppie e patate
seppie e patate

Ingredienti:

  • 750 gr di seppie grandi
  • 500 gr di patate
  • 4 pomodorini pachino
  • Uno spicchio d’aglio
  • Olio extravergine d’oliva
  • Peperoncino q.b.
  • Sale q.b.
  • Prezzemolo
  • Un bicchierino di brodo di vongole (facoltativo)

Procedimento:

  • Pulite le seppie e tagliatele a listarelle.
  • Pelate le patate e tagliatele a pezzi non troppo piccoli.
  • In una padella con i bordi alti fate soffriggere lo spicchio d’aglio e un po’ di peperoncino nell’olio extravergine d’oliva.
  • Togliete l’aglio, mettete le seppie in padella, salate e coprite con un coperchio.
  • Dopo 5 minuti aggiungete i pomodorini pachino e fate cuocere per altri 20 minuti.
  • Aggiungete le patate e il brodo di vongole, coprite e fate cuocere ancora per circa 20 minuti.
  • Aggiustate di sale e aggiungete un po’ di prezzemolo tritato a fine cottura.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Be Sociable, Share!
Precedente CHEESECAKE AL TIRAMISU Successivo MEZZE MANICHE AL SUGO DI MAZZANCOLLE

3 commenti su “SEPPIE E PATATE

  1. Roberta il said:

    Ho seguito alla lettera la ricetta, e non sono per niente soddisfatta del risultato. Avevo dei dubbi ma mi sono fidata…sbagliando! come fanno a cuocersi le patate in 20 minuti senza nemmeno lessarle prima?!

    • lacipollaubriaca il said:

      Ciao Roberta,
      purtroppo le patate sono sempre un’incognita, la loro pasta varia a seconda della qualità, della zona e del terreno in cui crescono. A me sono bastati realmente 20 minuti. La prossima volta potrebbero essere necessari alcuni minuti in più, per questo è sempre importante assaggiare quando si cucina. Molto dipende anche dalla dimensione dei pezzi, io nella ricetta scrivo “non troppo piccoli”, ma tu potresti averli fatti più grandi dei miei. Oppure potresti non aver usato il coperchio per tutto il tempo di cottura delle patate. Anche il tipo e la dimensione della pentola che si usa possono influire sui tempi di cottura! In ogni modo, grazie per la fiducia, ma se proprio erano crude potevi farle cuocere ancora per un po’, non mi sarei di certo offesa 🙂

Lascia un commento

*

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.