Crema spalmabile di pistacchi, ricetta genuina

Volete provare una crema diversa dalle solite? Questa ricetta della crema spalmabile di pistacchi è proprio quello che fa al caso vostro! Si può spalmare su pane e fette biscottate, utilizzare nella preparazione di dolci e dessert o per realizzare degli squisiti cioccolatini… insomma si presta proprio a tutto ed è genuina 🙂

Crema spalmabile di pistacchi | ricetta genuina | La Bora Bianca

Ingredienti per circa 140 g di crema spalmabile di pistacchi:

  • pistacchi tostati non salati: 55 g (già sgusciati, il peso con la buccia corrisponde a circa il doppio)
  • zucchero a velo: 70 g
  • latte: 30 ml

Preparazione

In un mixer tritare a lungo i pistacchi: inizialmente si ridurranno in polvere, ma piano piano si addenseranno fino a formare una pasta solida. Aggiungere quindi lo zucchero a velo e continuare a frullare fino ad ottenere un composto omogeneo. Trasferire la pasta di pistacchi in una ciotola ed aggiungere il latte poco alla volta, mescolando bene con una spatola in modo da amalgamare gli ingredienti. La crema di pistacchi sarà pronta quando il composto assumerà una consistenza morbida e cremosa. A questo punto trasferire la crema in un vasetto con coperchio e conservare in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.

In questa ricetta ho utilizzato pistacchi non salati, ma tostati, che hanno un sapore più deciso rispetto agli altri. Se si desidera un sapore più dolce basta aumentare le dosi dello zucchero (conviene sempre procedere gradatamente ed assaggiare) oppure utilizzare dei pistacchi non tostati, nel qual caso bisognerà ridurre le dosi dello zucchero.

Eccovi due suggerimenti di ricette dove ho utilizzato questa squisita crema:

Buon appetito 😀

Precedente Pasta con friggitelli e salsiccia, ricetta semplice e veloce Successivo Polpette di melanzane, ricetta finger food vegetariana

5 commenti su “Crema spalmabile di pistacchi, ricetta genuina

  1. Preparata oggi, metà dose…. una cosa divina!!!! sto pensando che potrei farne un bel pò e regalarla a natale… magari farò un procedimento tipo come per le marmellate (sterilizzo il vasetto e poi, con la crema bollente li metto a testa in giù per un sottovuoto…) 🙂 grazie ancora!!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.