PARFAIT AL CAFFE’ AMARETTI E SABLEE BRETON

parfait al cucchiaoOggi voglio condividere con voi questa esperimento godurioso il parfait al caffè 😛

Un tripudio di dolcezza e freschezza, una squisita ricetta da servire agli ospiti dell’ultimo momento e quando hai tanto da cucinare e devi anticipare  qual cosina.

Ma soprattutto quando fa caldo e il dolce deve assolutamente essere il momento più fresco del pranzo o della cena 😛

Ho testato questo dolce al cucchiaio in occasione di una cena che ho preparato per mio marito e i suoi colleghi, tutti uomini…ci ho messo un bel po’ per capire cosa avrebbe potuto essere di loro gradimento ed infine i miei tanti ragionamenti mi hanno portato a due parole: caffè e fresco!!

La lampadina si è accesa : Parfait al caffè

Il parfait  è tipo un semifreddo dal quale  si differenzia, però,  in quanto manca la meringa italiana, che viene sostituita con della pâte à bombe.

L’ho realizzato al bicchiere con base di amaretto sbriciolato mischiato a pan di spagna anch’ esso sbriciolato, guarnito con un ciuffo di panna e pezzi di sablee breton.

Gli uomini erano esterrefatti!!

più difficile è stato fargli ripetere il nome: parfait al caffè 😀

Test riuscito 😉

Arrivo al dunque altrimenti vi annoi.

Ingredienti:

per la pâte à bombe

  • 8 tuorli
  • 200 gr di zucchero
  • 50 gr di acqua

 

 Per completare  il parfait al caffè

  • 2 cucchiai di caffè solubile sciolto in 100 gr di acqua
  • 1/2 litro di panna
  • Pate à bombe

 

Per decorare

  • Avanzi di pan di spagna
  • 200gr  di amaretti
  • Cioccolato fondente
  • panna fresca montata e zuccherata     

per la sablee breton:

  • 28 gr di tuorli
  • 65 gr di zucchero
  • 105 di farina 180w
  • 80 gr di burro
  • 2 gr di sale
  • 7 gr di lievito pane angeli
  • 10 gr di cacao amaro

 

Procedimento per sablee breton

Lavorate il burro ammorbidito con lo zucchero e il sale,utilizzando la foglia della planetaria.

Quindi unite prima i tuorli, a filo ed in seguito la farina con il cacao e il lievito, che avrete provveduto precedentemente a setacciare.

Creato l’impasto, copritelo bene con della pellicola per evitare che si secchi all’aria e riponetelo in frigo per almeno un’ora a riposare.

Potete prepararlo anche il giorno prima se vi torna comodo.

Perciò tiratelo fuori dal frigo e stendetelo ad uno spessore di ½ cm circa, su di un foglio di carta forno ed infornatelo direttamente a 180° per dieci minuti circa.

Fatelo raffreddare sulla carta forno dove lo avete steso, evitate di toglierlo dal foglio perché risulta molto friabile quando è caldo, tenetelo da parte.

Preparazione della pate a bombe

Preparate  uno sciroppo  mettendo in un pentolino lo zucchero e l’acqua, cuocete a fiamma bassa e portate ad una temperatura di 121°, nel frattempo in planetaria avrete messo a montare i tuorli che saranno aumentati notevolmente di volume.

Sempre con frusta in movimento aggiungete lo sciroppo, a filo, alle uova stando molto attenti a non far finire lo sciroppo sulle fruste,  fate montare per altri tre minuti, servirà a far raffreddare la  pâte à bombe.

Unite a questo punto a piccole dosi il caffè che avrete precedentemente preparato e fatto raffreddare.

Ecco pronta la base per il  parfait!!

parfait al caffè

A questo punto il composto si sarà raffreddato, se così non fosse mettetelo in frigo mentre montate la panna, senza farla indurire eccessivamente.

Inseritela un po’ per volta alla  pâte à bombe amalgamando il tutto con una frusta a mano cercando di non smontare eccessivamente il tutto.

Ecco ora è arrivato il momento del assemblaggio.

Il parfait può essere colato in uno stampo unico di silicone o in tante piccole forme, come meglio credete.

parfai al caffè

parfait al caffèIo ho trovato comodo ed esteticamente bello servirlo in dei bicchieri da acqua, ma potete usare anche i boccaccetti che ultimamente sono tanto di moda e che trovo comodi perché restano ben chiusi in freezer e pronti per essere offerti in evenienze last minute 😉

Io ho proceduto così:

alla base del bicchiere ho posto gli amaretti sbriciolati e mischiati con il pan di spagna precedentemente passato in un mixer, su ho fatto cadere un po’ di cioccolato sciolto, metà del parfait, poi di nuovo amaretto e per finire di nuovo parfait.

parfait al caffè

Finito l’ asseblaggio ho messo i bicchieri in freezer fino al giorno dopo ( devono rimanerci almeno tre ore ).

LI ho tirati fuori dal freezer 15 minuti prima di servirli e decorati con sablee breton sbriciolato e ciuffi di panna.

parfait al caffè

Un’apoteosi di sapori da degustare e condividere con chi ami 😀

 

Seguiteci sui social network:

Pagina facebook

 Gruppo Facebook 

Pinterest

Instagram

 

 

 

Precedente Corona di bucatini con le melanzane, pasta alla norma al forno Successivo ZUCCHINE RIPIENE LIGHT ? no problem: lesse ma con gusto