Ciambella al mosto, quando con l’uva ci fai il lievito e non solo. Esperimenti che danno soddisfazione

E poi c’è lei, la dolcissima Lu… con la sua Ciambella al mosto, i suoi esperimenti e una spasmodica passione per i lievitati.

Le ho chiesto di propormi qualcosa con l’uva e lei mi ha donato la sua squisitissima ricetta della ciambella al mosto.

Ciambella al mosto=

Non è una CIAMBELLA al MOSTO se quando la premi… lo zucchero sopra non si crepa! Soffice, umida e profumata Ciambella al mosto

INGREDIENTI

1 kg di farina (metà manitoba – metà 00)
500 gr di mosto
120 gr di zucchero muscovado
120 gr di pm
120 gr olio di semi
300 gr di uvetta
15 gr di sale
100 gr di zucchero a velo
scorza del limone grattugiata
(Se preferite anche qualche semino di anice)

 

PROCEDIMENTO

Impasto a mano
Sciogliere bene il lievito nel mosto, impastare aggiungendo un pò per volta farina, zucchero e olio.

L’impasto deve essere soffice e liscio.
Aggiungere l’uvetta (precedentemente reidratata mettendola in ammollo in acqua calda) .
Coprire l’impasto ed attendere la prima lievitazione (deve lievitare ma non raddoppiare).
Una volta pronto formare delle palline da circa 120 gr e fare il buco al centro e lasciarle lievitare fino a quando non saranno gonfie.
Cuocerle a 200° per 20 minuti

Ciambella al mosto
Appena uscite dal forno spennellare con glassa all’acqua molto densa .(zucchero a velo e acqua).

Ciambella al mosto

Il mosto
Per il succo d’uva basta passare con il passa pomodoro circa 1,5 kg di uva bianca matura
e lasciarlo fermentare a t.a. un paio di giorni in una brocca chiusa con della garza (deve respirare) a seguire deve essere filtrato e cotto. Si deve far bollire a fiamma bassa per circa 20 minuti. Va utilizzato una volta freddo.

 

 

 

 

 

 

Può essere una prima colazione, una merenda ma anche un dopocena da degustare con un moscato o con una delicato rosolio.

Buon divertimento…vi immagino già alle prese con il succo d’uva !!!

Seguiteci sui social network:

Pagina facebook

 Gruppo Facebook 

Pinterest

Instagram

Precedente ARROSTO DI TACCHINO ALL'UVA Successivo Pane con la barbabietola