Crea sito

Spiedini esotici di pollo all’ananas

Print Friendly

Spiedini di pollo peperoni e ananas

Buon inizio settimana!

Ieri ho voluto trattarmi bene: ho iniziato godendomi un‘intera domenica di Sole facendo le pulizie! Yeeeeeeeeee! Che pace e che soddisfazioni sa regalarti la vita quando da essa non ti aspetti un granché NULLA! Mi sembra doveroso precisare più che altro che, scomparso il grigiore del giorno precedente, l’azione puli-rapida era necessaria perciò…Per il pranzo ho preparato un piatto sfizioso, che mette il buonumore e la voglia di mangiare all’aperto in compagnia. Se come me amate la sorpresa della frutta tra i sapori speziati e decisi, allora siete capitati nella ricetta giusta: prepariamo gli Spiedini esotici di pollo all’ananas.

Perché esotici? Perché richiamano, seppur alla lontana certe preparazioni asiatiche, nelle quali una vellutata salsa agrodolce e piccante avvolge tenera carne bianca aromatizzata e cotta rapidamente. Cosa potrebbe far risaltare meglio una fresca insalata o una porzione di profumato riso bianco?

Vi ho stuzzicato abbastanza? iniziamo dai!!  :-D

Ingredienti a porzione (4 spiedini piccoli):

  • 150 gr. di petto di pollo
  • 100 gr. di peperoni misti
  • 80 gr. di ananas fresco o in scatola (al naturale)
  • 1 cucchiaino d’olio extravergine d’oliva
  • 1 spicchio d’aglio schiacciato
  • 1 spruzzo di succo di limone
  • sale q.b.
  • spiedini in legno

Per la salsa agrodolce all’ananas:

  • 100 ml. di succo d’ananas senza zucchero (va bene quello della scatola purché non sia sciroppo)
  • 1 cucchiaino di amido di mais (maizena)
  • 1 cucchiaio di passata di pomodoro
  • 1 cucchiaino di aceto balsamico
  • peperoncino in polvere
  • sale e pepe

Preparazione:

Tagliare il petto di pollo in cubetti grossolani e tagliare l’ananas con le falde di peperone già pulito, più o meno della stessa dimensione.

Prendere gli spiedini in legno e iniziare ad infilzare su di essi la carne alternata alla frutta e alle verdure, cercando di terminare con un cubetto di pollo, che terrà il tutto più compatto e stabile in cottura.

La quantità degli spiedini che si otterranno dipende dalla loro lunghezza: con questi ingredienti e degli spiedini da 15 cm, La Sciura ha ottenuto ben 4 di queste bontà.  ;-)

A parte in una ciotolina mescolare il succo di limone (non molto, uno spruzzo va bene), l’olio evo, lo spicchio d’aglio schiacciato e un pizzico di sale. Lasciare insaporire per qualche minuto e nel frattempo preparare una padella antiaderente.

Spennellare bene gli spiedini con l’emulsione e metterli a cuocere nella padella già calda per 15′, aiutandosi con l’emulsione per la cottura.

Coprire la padella e controllare ogni tanto che tutto rosoli bene da ogni lato.

Preparare la salsa versando tutti gli ingredienti in un pentolino piccolo e mescolare con una frustina. Porre il pentolino sul fuoco dolce, sempre mescolando e lasciar cuocere finché la salsa inizia a rassodare (due minuti di ebollizione dovrebbero bastare).

Spegnere nel frattempo il fuoco sotto gli spiedini e mantenerli in caldo. Noterete che l’ananas avrà conferito un piacevole colore ambrato alla carne, rilasciando un po’ dei suoi zuccheri e caramellando.

Preparare il piatto posizionando la carne e nappandola con la sua deliziosa salsa piccantina.

Questa invitante pietanza può essere servita con dell’insalatina fresca e dolce (io ho usato la valeriana), per contrastare il gusto degli spiedini, ma se la vostra alimentazione lo consente, trova ancora maggiore consenso vicino a una porzione di riso basmati.

Appetitosissima Sciura!  :-D

 

 INFORMAZIONI NUTRIZIONALI


Valore energetico (a porzione): 263 kcal

Proteine: 27 g 

Carboidrati: 30 g

Grassi: 4 g

Proteine: 41%
Carboidrati: 46%
Grassi: 13%

 

Se hai gradito e trovato utile questa ricetta, continua a seguirmi anche su FACEBOOK e TWITTER!

Tags: , , , , , , , ,

2 Responses to “Spiedini esotici di pollo all’ananas”

  1. 3 giugno 2013 at 23:42 #

    Ciao! Ma è geniale questo blog….! Sei la speranza di tutte le dieta-sottoposte del mondo! (compresa la sottoscritta ovviamente) :)
    Molto carino davvero, ti seguo con piacere!

    • LaSciura-Brambilla
      4 giugno 2013 at 09:48 #

      Ciao Giorgia!
      Grazie per l’apprezzamento, effettivamente facendo di necessità virtù, tutto appare più leggero (per utilizzare un termine ricorrente): nulla vieta di seguire un programma ipocalorico senza divertirsi o sperimentare in cucina, anche perché dopo qualche tempo la routine del “petto di pollo alla piastra+insalata” la trovi dietro l’angolo!
      Ci vediamo molto presto! :D