Conchiglioni Ripieni

Pronta da gustare

Ingredienti: 500 gr di Conchiglioni; 500 gr di ricotta; 500 gr di Salsiccia; 500 gr di carne tritata; 2 bottiglie di pomodoro; 1 cucchiaio di estratto di pomodoro; 1 cipolla bianca tritata; sale qb; pepe nero tec-all; 1 confezione piccola di besciamella; grana grattugiato; 100 gr di caciocavallo fresco (non salato) tagliato a dadini; 2 uova; burro qb; olio EVO qb

Continua a leggere

Testa di Turco

Ecco per voi una tipica ricetta di Scicli, il mio bellissimo paese che vi consiglio di visitare

 La “testa di turco” si presenta a forma di turbante arabo, ripiena di crema pasticcera o crema di ricotta dolce, viene consumata, subito dopo la fine della rievocazione teatrale annuale che si svolge l’ultimo sabato del mese di maggio, con il ruolo di trofeo ideologico, realizzato stranamente dai vinti e non dai vincitori, ovvero quegli arabi che introdussero le pratiche dolciarie nei vari periodi delle invasioni in questi territori. La “Testa di Turco” si può quindi definire “il trofeo dei vinti”.

Testa di Turco

Ingredienti:

Uguale peso di strutto di farina 00 e di acqua; uova intere q. b.; un pizzico di sale.

Portare a ebollizione in una pentola un uguale peso di strutto e di acqua con un pizzico di sale. A ebollizione avvenuta, togliere la pentola dai fornelli e buttare in un’unica soluzione sull’emulsione bollente tutta la farina. Rimettere l’impasto sul fuoco rimestando fino a quando incomincerà a “friggere” cioè a sentirsi il caratteristico rumore della pasta bignè che si stacca dalle pareti della pentola. Ritirare la massa dal fuoco e incorporare tante uova intere quanto l’impasto ne richiederà (una massa complessiva di 3 Kg assorbe in genere da 28 a 30 uova) per raggiungere una consistenza morbida. Porre in una tasca di tela il composto così lavorato e deporne grossi ciuffi su una piastra ben unta. Passare in forno caldissimo (300°) facendo ben attenzione a non aprire il forno se non a cottura avvenuta.

 

Calzoni con salsiccia, scamorza e ricotta

500 GR DI  PASTA DA FOCACCIA

200 GR DI SALSICCIA

200 GR DI RICOTTA

200 GR DI SCAMORZA

10 GR DI BURRO

SALE

PEPE NERO TEC-ALL

Tagliate la scamorza a dadini; spellate la salsiccia e sbriciolatela.

Passate la ricotta ai setaccio, raccogliendola in una terrina. Aggiungetevi la salsiccia, la scamorza, un pizzico di sale e pepe e amalgamate bene gli ingredienti.

Lavorate la pasta per qualche minuto, poi stendetela con il matterello fino a ottenere una sfoglia di 1 cm di spessore da cui ricaverete tanti dischi del diametro di 10 cm.

Distribuite un mucchietto di composto sulla metà di ogni disco di pasta, ripiegate la sfoglia su se stessa e chiudetela premendo bene ai bordi, in modo da trattenere all’interno il ripieno. Proseguite in questo modo fino a esaurimento degli ingredienti.

Disponete i calzoni su una placca da forno imburrata e cuoceteli nel forno già caldo a 220 °C per 20 minuti, o finché saranno ben gonfi e dorati. Sfornateli e servite subito.

 

Palle di neve

Palle di neve

  • 200 gr di ricotta fresca
  • 200 gr di farina di cocco (più quella per il rotolamento finale)
  • 150 gr di zucchero a velo o semolato

Amalgamate con cura la ricotta, la farina di cocco e lo zucchero. Formate delle palline con le mani bagnate e rotolatele nella farina di cocco. Riponete in frigo per almeno un paio d’ore e servite.

 

Crostata di Ricotta

Crostata di Ricotta

Crostata di Ricotta

INGREDIENTI per la frolla:

500 gr di farina 00 Molino Chiavazza
250 gr di burro freddo a pezzi
2 uova medie
200 gr di zucchero
la scorza di 2 limoni grattugiata
1/2 bustina di lievito
INGREDIENTI per il ripieno:
500 gr di ricotta di mucca
180 gr di zucchero a velo vanigliato
2 tuorli
1/2 cucchiaino di cannella
15 ml di Rum per dolci
60 gr  cioccolato fondente grattuggiato
PREPARAZIONE:

Lavorate velocemente a mano tutti gli ingredienti della frollaAppiattite l’impasto, avvolgetelo nella pellicola e trasferitelo nella parte più fredda del frigo (in alto).

Rendere l’impasto piatto serve a farlo freddare uniformemente; sarete inoltre avvantaggiati nell’operazione successiva di stesura.
Accendete il forno a 180° in modalità statica.
Prendete la ricotta e setacciatela al passino. Aggiungete lo zucchero, la cannella, il rum, i tuorli e le gocce di cioccolato. Lavorate ancora con una frusta e trasferitela in frigo.
Riprendete la frolla e stendetela con il mattarello tenendola fra due fogli di carta da forno per non farla incollare al piano e senza dover aggiungere altra farina.
Come potete vedere dalla foto questa crostata è piuttosto alta, consiglio quindi di foderare lo stampo con almeno 3-4 mm di frolla, sia sul fondo che sui lati, in modo che una volta fredda possa reggere il peso della ricotta.
Lasciate da parte gli avanzi di frolla che utilizzerete per decorare la superficie.
Riempite quindi lo stampo foderato di frolla, decorate con i ritagli di pasta avanzata ed infornate per 40 minuti circa.
Se prende colore la superficie prima della fine della cottura, appoggiate sopra un foglio di alluminio.
Servitela fredda.

Mousse di Ricotta con Scaglie di Supremo al pistacchio “Flamigni”

mousse di ricotta

mousse di ricotta

INGREDIENTI:

500 gr di ricotta senza siero

60 gr di zucchero a velo vanigliato

300 ml di panna zuccherata semimontata

polvere di cannella qb

Scaglie di supremo Flamigni al pistacchio qb

——————————————————————–

1. Mettere la ricotta in una ciotola ed incorporare lo zucchero a velo, l’aroma vaniglia, e la polvere di cannella

2. Montare la panna ed incorporare delicatamente alla crema di ricotta.

3. Lasciare riposare in frigo per almeno mezz’ora.

Con l’aiuto di un cucchiaio posizionare la mousse al centro del piatto e decorare con scaglie di supremo al pistacchio

IDEA + Per chi non ha a disposizione SUPREMO FLAMIGNI, potrete variare la presentazione con: polvere di cannella, scaglie di cannolo siciliano, cioccolato fondente a scaglie, miele, salsa al cioccolato, pistacchio tritato…scegliete secondo i vostri gusti!!!

Ravioli al pistacchio di Bronte e speck

Come avrete capito adoro il pistacchio…ecco per voi un’altra ricettina!!!

 

 

Per la pasta:

Per il ripieno:

  • 100 gr di pistacchi in polvere
  • 130 gr di ricotta
  • 70 gr di parmigiano grattugiato
  • Olio extravergine di oliva
  • Sale

Per il condimento:

  • 100 gr di granella di pistacchi
  • 400 ml di panna da cucina
  • 200 gr di speck a fettine sottili
  • Parmigiano grattugiato
  • 1/2 cipolla bianca tritata
  • Olio Extra Vergine qb

Preparazione

Disponete la farina a fontana sul piano di lavoro e mettete al centro le uova, la farina, il sale e un cucchiaio di olio, impastate bene fino ad avere un composto liscio e omogeneo. Stendete la sfoglia e poi con l’apposito strumento dentellato ricavate tanti quadrati.

Preparate il ripieno mettendo in una ciotola la ricotta, il pistacchio in polvere, il parmigiano e una presa di sale, mescolate fino ad avere una cremina omogenea.

Mettete circa un cucchiaino di ripieno al centro di ogni quadrato, poi ripiegate la pasta in due e premetela per far saldare i bordi. Se non avete lo strumento dentellato, usate un coltello normale per fare i quadrati, e poi quando dovrete richiuderli premete lungo i bordi con i dentelli di una forchetta.

Portate a ebollizione abbondante acqua salata e versate i ravioli, fateli cuocere fino a che non vengono a galla, io vi consiglio di assaggiare il primo per vedere com’è la cottura perché i tempi possono cambiare in base alla farina che utilizzate.

Scolate i ravioli e poi rimetteteli nella pentola.

Nel frattempo preparare un soffritto di cipolla ed aggiungere lo speck tagliato a julienne, sfumare con del vino bianco.

riscaldate la panna da cucina in un pentolino e poi unitela allo speck.

Infine  unite la salsa ai ravioli lasciare saltare un minuto in padella insieme a del parmigiano…servire ancora caldi con una spolverata di farina di pistacchio.