Lune Fritte!

risoles11250 gr di Farina 00 MOLINO CHIAVAZZA

100 gr di STRUTTO (o di Burro)

SALE E ACQUA Q.B.

Per la Panatura: uova; pangrattato

Per la frittura: Olio OIO Dante

Per il ripieno: Prosciutto Cotto e Formaggio Montasio, pepe nero tec-al

Impastate la farina con il burro o lo strutto, unite il sale e tanta acqua fino ad avere una pasta liscia. Copritela e lasciatela riposare.

Passate al mixer la carne, precedentemente rosolata in padella, unite i tuorli, salate e pepate

Stendete la pasta allo spessore di una moneta, ricavatene dei dischi di una decina di diametro e riempitene ognuno con un cucchiaio di ripieno: chiudetelo, sigillando bene i bordi con dell’acqua.

Impanare passandoli prima nell’uovo e poi nel pangrattato

Friggere in abbondante olio e servire caldi

Continua a leggere

Churros

CHURROS

  • 100 gr di zucchero
  • 200 ml di acqua
  • 120 gr di burro
  • 135 di farina 00 MOLINO CHIAVAZZA
  • 2 uova
  • olio per friggere
  • cannella qb

 

  1. Sciogliere lo zucchero in un pentolino con acqua e burro.
  2. Aggiungere la farina e far addensare bene.
  3. Una volta addensato, lasciare raffreddare il composto in un recipiente.
  4. Aggiungere le uova al composto freddo e impastare bene.
  5. Trasferire il composto in una sac-a-poche o utilizzare direttamente un sacchetto per freezer, tagliandone un angolo inferiore.
  6. Spremere l’impasto direttamente nell’olio bollente, tagliandolo al volo con un coltello per separare i churros tra loro.
  7. Appena fritti, passare i churros in zucchero e cannella.

 

VanilleKipferl

vanillekipferl

vanillekipferl

INGREDIENTI

– 250gr BURRO
– 125gr ZUCCHERO A VELO VANIGLIATO
– 3 TUORLI
– 125GR  di FARINA di MANDORLE
– 300gr di FARINA 00 MOLINO CHIAVAZZA

 

Lavorare il burro morbido con lo zucchero e quando i due ingredienti si sono ben amalgamati aggiungiamo un tuorlo alla volta.
Successivamente uniamo la farina di mandorle e in ultimo la farina.
Formiamo un panetto, lo avvolgiamo nella pellicola trasparente e lo mettiamo a riposare in frigo per 2h.

Passato il tempo leviamo l’impasto dal frigo e  formate dei filoncini, divideteli in parti uguali per formare ulteriori piccoli bastoncini che piegherete a forma di mezzaluna.
Ricoprire una teglia con della carta da forno e sistemare i biscotti che andranno cotti a 180° per 8/10 minuti, fino a quando non assumono un aspetto dorato.
Una volta estratti dal forno, aspettare che diventino tiepidi per passarli tra lo zucchero semolato vanigliato.

Carote al Cumino

Carote al Cumino Tec-All

Carote al Cumino Tec-All

 

 

 

 

 

 

INGREDIENTI:

1 kg di Carote piccole

4 cucchiai  di Olio EVO

1 spicchio di aglio

1 cucchiaino di Cumino di MaltaTec-all

1 manciata di prezzemolo tritato

1/2 cucchiao di paprica

sale q.b,

Grattate la buccia delle carote. Lavatele e tagliatele a rondelle. Sbucciate l’aglio e schiacciatelo con il cumino e la paprica. Il tutto verrà diluito, versato in tegame e riscaldato aggiungendo quindi il prezzemolo o il coriandolo. Al termine avremo ottenuto un delizioso contorno leggero e ideale per ogni stagione.

Diluite il miscuglio con 2 cucchiai d’acqua. Versate in un tegame, aggiungete l’olio e fate riscaldare per qualche istante. Aggiungete 1/2 litro d’acqua,  il coriandolo ed il prezzemolo.

Gettate le carote e lasciatele cuocere per 45 minuti a fiamma moderata con il coperchio. Quando le carote sono cotte continuate la cottura finché il brodo di cottura non si è consumato lasciando solo un poco di salsa sul fondo del tegame. Servite le carote calde come contorno.

Focaccine al formaggio

2 tazze di farina 00 MOLINO CHIAVAZZA

2 cucchiaini di lievito secco

60gr di burro

sale

pepe

90 gr Formaggio Grattuggiato

Latte qb

Mescolate la farina, il lievito, il sale ed il pepe. Tagliate il burro, aggiungete del latte e mescolate fino ad amalgamate il tutto. Su di un piano infarinato, stendete il composto fino ad ottenere uno spessore di 1 cm.Tagliate l’impasto in dischi e disponeteli su di un foglio di carta da forno. Spennellate la parte superiore con latte e cospargete i biscotti con del formaggio grattugiato.

Cuocete per 10 minuti nel forno preriscaldato a 200°.

Sfornate e fate raffreddare su di una griglia sotto un canovaccio.

Punschrullars (dolcetti svedesi)

Ingredienti
  • 250 g biscotti secchi
  • 150 g margarina
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 4 cucchiai di cacao amaro
  • 2 cucchiai di brandy

Per la copertura:

  • 300 g di marzapane
  • 300 g di cioccolato fondente
  • Colorante alimentare verde (attenti agli ingredienti!)

Spezzettate grossolanamente i biscotti nel bicchiere del robot da cucina. Aggiungete la margarina lasciata ammorbidire e tagliata in cubetti, lo zucchero, il cacao, il brandy e lavorate fino ad ottenere un impasto omogeneo  che sia facilmente maneggiabile. Lasciatelo a riposare in frigo per circa un’ora, quindi formate dei cilindri, che farete riposare in frigo per un’altra mezz’ora.
Colorate il marzapane aggiungendo il colorante poche gocce alla volta, stendetelo con l’aiuto del mattarello in una sfoglia non troppo sottile e coprite ogni cilindro con rettangoli di marzapane. Lasciatela chiusura nella parte posteriore.
Fate scogliere il cioccolato a bagnomaria. Immergetevi prima un lato, poi l’altro di ogni cilindro ed infine la parte posteriore, quella con la giuntura. Fate raffreddare e mettete in frigo a solidificare.

koeksisters (frittelle africane!)

koeksisters sono delle frittelle a forma di treccia e costituiscono un dolce tipico della cucina sudafricana di cui sia grandi che piccini ne vanno molto golosi.

  • 1 uovo
  • 1 bustina di lievito
  • 1 fettina di limone
  • 1 cucchiaino di cannella in polvere
  • 30 grammi di burro
  • 180 grammi di farina 00 MOLINO CHIAVAZZA
  • 270 grammi di zucchero di canna
  • 100 millilitri di acqua
  • Olio per frittura quanto basta

Iniziate col preparare lo sciroppo delle frittelle: sciogliete lo zucchero di canna in acqua. Aggiungete la cannella in polvere e la fettina di limone. Portate l’acqua ad ebollizione, spegnete il fuoco e lasciate raffreddare. Eliminate la fettina di limone. Mentre lo sciroppo si raffredda, unite il burro e l’uovo in una grossa ciotola e sbattete il tutto fino ad ottenere un composto cremoso. Aggiungete anche il lievito e la farina. Continuate a mescolare fino ad ottenere un impasto omogeneo. Se l’impasto dovesse risultare troppo duro da lavorare, diluitelo un poco con qualche cucchiaio d’acqua. Tirate l’impasto in una sfoglia alta circa ½ centimetro e da essa ritagliatevi tanti rettangolini in ognuno dei quali farete due tagli sul lato lungo come se doveste realizzare una lettera “m”. Unite e tirate in sfoglia i rimasugli di pasta rimasti e ripetete nuovamente la procedura. Piegate le tre gambe dei rettangolini a forma di “m” e unitele tra loro rigirandole leggermente su sé stesse in modo da formare una treccia. Ora scaldate dell’olio per frittura in una padella e friggete i koeksisters da ambo i lati per 4-5 minuti. Scolate le frittelle sudafricane dall’olio di frittura con un mestolo forato e tuffatele ancora calde nello sciroppo di zucchero di canna e cannella. Da ultimo, adagiate i koeksisters su un piatto da portata, lasciateli raffreddare per alcuni minuti quindi servite in tavola.

 

Gifflar Kanel (dolcetti svedesi)

Ingredienti per l’impasto:

125 ml latte
7 gr lievito di birra
35 gr margarina
325 gr farina 00 MOLINO CHIAVAZZA
50 gr zucchero
un pizzico di sale
1 bustina di vanillina
per la crema al burro
50 gr burro
25 gr zucchero
1 cucchiaino e 1/2 di cannella

1 uovo per spennellare

Procedimento
– Sciogliere nel latte tiepido la margarina e il lievito e versare nella farina miscelata allo zucchero, sale e  vanillina…impastare fino a che l’impasto risulti liscio;

– Fare una palla con una bella croce sopra e lasciare livitare fino al raddoppio (circa 2 ore);

– Mentre lui se ne sta a lievitare preparate la crema amalgamando il burro molto morbido con zucchero e cannella;

– A questo punto stendete la pasta e spalmate sopra la crema al burro e cannella

– Tagliate a metà e arrotolate

– Sistemate in teglia e lasciate lievitare ancora per 30 minuti

– Spennellate con l’uovo e infornate per 10 minuti a 225°….servire freddi

 

Simit (Ciambelle di Pane al Sesamo) – TURCHIA –

Eccovi un ricordo della mia crociera di nozze…Siamo andati  ad Istanbul (Turchia) e per strada c’erano questi carrellini pieni zeppi di ciambelline al sesamo…croccanti fuori e morbidi dentro…molto buoni!!!

Ho trovato su internet la ricetta…e non ho potuto fare a meno di cucinarli!!! Provateci anche voi e portate a casa un pò di Turchia!!!

Ingredienti per circa 6-8 simit

15 g di lievito di birra fresco

1/2 cucchiaino di zucchero

150 ml di acqua tiepida

450 g di farina  manitoba MOLINO CHIAVAZZA

1 cucchiaino di sale

1 cucchiaio aggiuntivo di zucchero (oppure miele)

1 cucchiaio di olio di semi di girasole (oppure burro fuso)

1 uovo leggermente sbattuto

q.b. di semi di sesamo tostati

q.b. di olio di semi di girasole

Sciogliete il lievito con il 1/2 cucchiaino di zucchero e poca acqua: fate riposare. Mescolate la farina con il sale ed unite anche il cucchiaio di zucchero (oppure miele). Incorporate il lievito già disciolto ed iniziate ad impastare unendo anche il cucchiaio d’olio (oppure burro) ed il resto dell’acqua: lavorate fino ad ottenere un panetto omogeneo ed elastico (se serve, aiutatevi con dell’acqua aggiuntiva). Ungete l’intera superficie del panetto con dell’olio, coprite con un telo umido e lasciate lievitare finchè risulterà raddoppiato di volume. Riprendete l’impasto, sgonfiatelo e dividetelo in 6-8 pezzi. Con ciascuno di essi, formate una ciambella di circa 18 cm di diametro, spennellate con l’uovo e rotolate nei semi di sesamo tostati in modo da farli aderire sull’intera superficie della ciambella. Sistemate i simit, ben distanziati, su di una teglia foderata con apposita carta da forno, coprite con un telo umido e lasciate riposare per 15-20 minuti. Cuocete in forno già caldo a 200° C per circa 25-30 minuti o, comunque, finchè risulteranno di un bel colore bruno-dorato e, picchiettandone la superficie, emetteranno un suono decisamente sordo (proprio come si fa generalmente con il pane).

in questa ricetta ho utilizzato:Farina Manitoba “Molino Chiavazza”