Uova alla Basca, o quasi | ricetta francese

Uova alla Basca , o quasi

Visto che a Pasqua si mangiano le uova, ed io mi rifiuto di mangiare agnello, eccovi la ricetta delle Uova alla Basca, e un modo un po’ diversa di fare le uova.
Ma non solo a Pasqua.
Tutti conoscono le uova al tegamino, o fritte, o in padella. Bene. Queste si fanno al forno, ma il risultato è quasi uguale a livello di cottura.

Solo che si chiamano in Cocotte, e che ne esistono mille versioni.
Questa è particolarmente profumata. La versione originale prevede solo peperone e pomodoro. Pero per complicarvi la vita io ci metto due ingredienti che non si trovano solitamente al mercato.
Il Coriandolo fresco, che dovreste trovare in ogni negozio asiatico, altrimenti usate quello secco.
Il limone Beldi … più complicato da sostituire. Si tratta di limoni “confits” ma sotto sale. Sono limoncini particolari che crescono molto a sud vicino al Sahara. Normalmente dovreste trovarli in un negozio di prodotti medio orientali. Anche in barattoli di vetro sotto sale, va bene. Ottimo sarebbe in vaschetta. Hanno un profumo e un sapore inconfondibile. Io li uso per un sacco di cose, e anche così al naturale come antipasto.
Alla peggio, usate limoni di Ischia.

 Servono solo formine (Ramequin) singole per ogni convitato, e per questa ricetta i seguenti ingredienti per ognuno:

un uovo a persona
un quarto di peperone rosso
un pomodoro ramato
8 foglie di coriandolo fresco
un ottavo di limone Beldi
Sale di Maldon
olio d’oliva

Tagliate il peperone e il pomodoro a fette, e fateli saltare circa 10 minuti in una  padella con un po’ d’olio. Io avevo anche dei piselli freschi da aggiungere…

 Nel frattempo affettate sottile il coriandolo ed il limone, e aggiungeteli in padella nell’ultimo minuto. Non devono cuocere troppo. Oleate la/le vostre forme e quando il peperone comincia a sfaldarsi in padella, mettetelo come fondo, creando come un nido.

 

 A questo punto va messo l’uovo intero ben al centro del nido, spolverato di scaglie di sale.

 

 Infornate per circa 15 minuti a 150°, finché il bianco sia ben cotto ma il tuorlo rimanga  liquido. E servite con del pane abbrustolito.

 

Questo miscuglio di odori è veramente particolare, ma dovrebbe piacere a tutti.
E poi sfidate la gente ad indovinare gli ingredienti …

Buona Pasqua.

 

 

 

 

Be Sociable, Share!

Info su jeanmarc

Sono un uomo di cinquant'anni, appassionato di cucina da sempre. Mi piace mangiare e fare da mangiare. Trovo che il tempo passato in cucina ripaga sempre degli sforzi e più vado avanti davanti ai fornelli, più mi accorgo che con pazienza e dedizione possiamo veramente cucinare di tutto.
Questa voce è stata pubblicata in PIATTI UNICI, Qui trovi tutto un po' di quello che mi piace... senza ordine e senza logica e contrassegnata con , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a Uova alla Basca, o quasi | ricetta francese

  1. martina scrive:

    buoniii!!! mi ispirano tantissimo, devo provarli quanto prima!

  2. nik scrive:

    Ricetta molto particolare, non avevo mai pensato a fare le uova cosi. devo assolutamente provarla. spero solo di riuscire a recuperare i due ingredienti esotici!

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato.


*