Curcuma, colore e benessere!

La CURCUMA, spezia dal meraviglioso colore giallo acceso che caratterizza la famosissima miscela CURRY, viene utilizzata in India già da 5000 anni, sia per le sue caratteristiche curative e nutritive, che come colorante naturale.

Il suo nome deriva dal termine persiano kour koum, che significa zafferano. Anche per questo è nota anche come Zafferano delle Indie.

 

Oltre alla presenza di componenti come potassio, vitamina C, amido ed oli eterici, la curcuma è resa unica per il suo contenuto di CURCUMINA, una sostanza che potrebbe essere utile a contrastare l’insorgere di otto tumori (colon, bocca, reni, mammelle, polmoni, fegato, pelle e leucemia).
Anche nella tradizione cinese veniva utilizzata come antinfiammatorio e disintossicante soprattutto del fegato, ma anche per curare ferite, scottature, punture d’insetto e malattie della pelle, con risultati soddisfacenti.

Per intrdurre facilmente nella nostra dieta quotidiana la curcuma, esistono vari modi: potete aggiungerne un pizzico a fine cottura dei vostri piatti, oppure prepararci delle salse o arricchire lo yogurt. Per facilitarne l’assorbimento è consigliato associarla al consumo di tè verde, pepe nero, ma anche ad alcuni grassi come l’olio d’oliva ed il burro.

 

Un buon esempio d’utilizzo quotidiano è l’OLIO DI CURCUMA, facilmente riproducibile in casa e dal grande potere antiossidante e antietà.

 

 

Ecco come preparare il vostro OLIO DELLA GIOVINEZZA:

INGREDIENTI
500 ml. di olio EVO
3 cucchiaini di curcuma in polvere

PREPARAZIONE
Unire i 2 ingredienti in un barattolo ermetico, mescolandoli bene.
Durante i 7 giorni successivi mescolate il composto una volta al giorno, tutti i giorni, ed il settimo giorno NON AGITATETELO ma travasate il tutto in una bottiglia di vetro, avendo cura di non fare cadere anche la curcuma che si sarà depositata sul fondo

 

Potete anche preparare una MASCHERA VISO ALLA CURCUMA, purificante e rinfrescante, scopriamo come:

INGREDIENTI
2 cucchiai di farina di grano duro
1 cucchiaino di curcuma
2 cucchiai di latte
1/2 cucchiaino di miele

PROCEDIMENTO
Unite la farina e la curcuma in una piccola ciotola. Quindi aggiungere il latte e il miele e mescolate energicamente fino a quando si formerà una pasta densa.

Applicate uno strato sottile con il dorso di un cucchiaio e attendere che si asciughi. Dopo circa 15 minuti, lavate completamente, la vostra pelle sarà morbida e rinfrescata!


*le immagini sono liberamente prese dal web*

Precedente Crumble Bars ai Mirtilli e Cocco Successivo Della pubertà felina e gomasio rosato..

15 commenti su “Curcuma, colore e benessere!

  1. che articolo interessante! e che bei commenti, non l’ho mai provata questa spezia, però mi ha sempre incuriosito e mi promettevo di comprarla! forse è arrivato il momento! grazie Ros

    • jasminetcoco il said:

      Sono sempre molto attratta dai rimedi naturali e cosiddetti “della nonna” 🙂 Spero siano utili anche a te, ciao Angelica!

  2. ciao Jasminet dicevo che questo blog non mi era nuovo stai partecipando al nostro contest la mamma è sempre la mamma 🙂 complimenti per il blog e grazie per quest’articolo la curcuma è una spezia che non ho ancora provato ma visti i suoi benefici la proverò molto presto bacioni

    • jasminetcoco il said:

      Spezia magnifica dalle caratteristiche inconfondibili.. 🙂
      Buona cucina speziata a te Sandrita!

      Besitos, linda!

  3. Adoro questa spezia, che conferisce il tipico aroma al curry…. mi associo alla ragazza ‘spezie dipendente’, non si può cucinare senzaaaaaa! Un abbraccio, a presto *.*

  4. E’ la spezia della terra e della fortuna, ha significati millennari nell’ayurveda indiano.
    Importante però è trovarla bio o quano meno coltivata senza pesticidi o non iraggiata con raggi gamma (utile a eliminare tossine e batteri); se è bioattiva è efficace e dona con pochi grammi al giorno le sue proprietà.
    Per la maschera viso, occhio però! nei grassi (olio o latte) la curcuma è solubile e il colore penetra la pelle. In India la polvere si usa per dorare il viso, ma le pelli sono scure, su quelle bianche dà un incarnato giallo. Con acqua è ideale. la pelle è liscissima e toglie le impurità un po’ come l’argilla. Io la utilizzo anche per la gola quando è arrossata al posto dei vari “tantum verde”. Buona curcuma a tutte, Crocus

    • jasminetcoco il said:

      Ciao Crocus! Interessantissimo il tuo intervento e complimenti per il blog, ho cominciato a sfogliare qualcosina e c’è davvero da prendere appunti!
      Da quando mi sono avvicinata alle spezie, la mia vita, e soprattutto la mia cucina, sono cambiate, in meglio ovviamente ^__^

      Magaaari riuscissi a trovare in generale solo spezie bio.. ne farei una super scorta!
      Grazie mille invece per la dritta sul colorito post maschera.. forse sarebbe meglio provarla in estate con tintarella annessa, sono così chiara che non riesco nemmeno a trovare fondotinta simili al mio incarnato.

      Ti auguro buona giornata,
      Rita

  5. è simile allo zenzero per le sue proprietà, ma se vogliamo un po’ tutte le radici si somigliano, hanno proprietà curative in comune 🙂 ne ho in polvere, la uso spesso, l’idea della maschera non mi dispiace affatto! è da provare, ciao cara!

    • jasminetcoco il said:

      Forse è proprio per la loro natura, così legata al terreno che si caricano di nutrienti e proprietà uniche.. Su tutti, da quando ho conosciuto lo zenzero fresco, non manca più nel mio frigorifero ;D
      Per la maschera, non riesco a trovare quantità sufficienti di curcuma tanto da farci abbastanza intruglio.. credo che mi rifornirò tramite web ;P
      Un abbraccio!

I commenti sono chiusi.