Pasta alla Norma Scomposta

Abbiamo le melanzane , il basilico , i pomodorini e la ricotta salata.. ma non è la solita pasta alla Norma.
Ho separato i gusti e le consistenze..Ho “giocato” inoltre con le sensazioni.

Ho iniziato da pochi giorni una collaborazione con “Verrigni – Antico Pastificio Rosetano dal 1898” che mi ha mandato un importante campionatura di pasta..non vedevo l’ora di utilizzarla e così è nata questa ricetta.

  • 200 gr Maccheroni Verrigni trafilati al bronzo
  • 1 melanzana
  • pomodorini pachino
  • olio evo
  • ricotta salata
  • basilico
  • qb sale,pepe
Come prima cosa ho tagliato la melanzana in 2 parti e l’ho infornata a 180° per 30 min.
L’ho poi svuotata con un cucchiaio e ho messo da parte l’esterno della melanzana.
Ho raccolto l’interno nel bicchiere del mixer e ho fatto un pesto aggiungendo qb di sale e pepe, 1 spicchio d’aglio e una foglia di basilico. Ho azionato il frullatore ad immersione e ho iniziato a frullare aggiungendo olio evo a filo. Appena pronto ho messo il pesto di melanzane in frigo.
Per il sugo: ho tagliato i pomodori pachino e li ho messi in una boule ad insaporire per almeno mezz’ora con sale , pepe , basilico , uno spicchio d’aglio e olio evo. In questo modo i pomodorini si sono insaporiti.
Ho messo a scaldare un padellino sul fornello e ho aggiunto i pomodori e la loro “marinatura” , ho dato ai pomodori il tempo di cuocere mentre a parte ho cotto i maccheroni Verrigni lasciandoli ad dente , li ho poi saltati con il sugo e ho terminato in questo modo la cottura aggiungendo , se necessario acqua di cottura della pasta.
Ho composto il piatto mettendo al centro la melanzana svuotata e l’ho riempita con i maccheroni e sopra le scaglie di ricotta salata. Intorno ho messo il pesto  con , anche lì , ricotta salata.
In ultimo pomodorini e basilico a decorare il piatto.
La pasta mi è piaciuta molto , appena aperta la confezione si sente il tipico odore della semola di grano duro, come quando si fa a casa la pasta. Inoltre il sapore era molto distinguibile ma non invadente . Ha tenuto magnificamente la cottura . Sono sicuramente soddisfatta!
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email
Precedente Croccantini alle carote Successivo Collaborazione

13 thoughts on “Pasta alla Norma Scomposta

  1. Le Ricette di Tina il said:

    Che bellissima idea!!!grazie mille!!per partecipare dovresti postare la ricetta per intero sul forum di giallozafferano..se non sei iscritta ti aiuto volentieri 🙂 ti aspetto!!grazie mille!!

  2. Ciao Tina , ho appena finito di postare la ricetta anche su Giallo Zafferano.. Complimenti per l'idea del contest , mi piace molto.. a presto! 🙂

  3. Le Ricette di Tina il said:

    Grazie mille Sara!!prima per la fretta non mi sono nemmeno aggiunta ai tuoi sostenitori..rimedio subito!!aggiungine altre se ti fa piacere!!grazie mille!!!buona giornata

  4. il banner c'è..probabilmente avrai dei proplemi col caricamento della pagina..grazie cmq per esserti aggiunta tra i miei sostenitori..un bacio

  5. El Pasticcio il said:

    Ciao Sara, grazie per la visita!buona questa pasta rivisitata…da oggi anche io ti seguo 🙂

  6. Le Ricette di Tina il said:

    ooooooo chi l'ha dura la vince ahhaahhah ce l'ho fatta!!!!! mi dispiaceva non ricambiare 🙂 grazie ancora un bacione

  7. Tina ce l'hai fatta :)a volte capita anche a me che ci siano dei problemi con il caricamento della pagina.. grazie mille per la tua gentilezza e simpatia..

I commenti sono chiusi.