La Stroncatura – Cos’è?

“La stroncatura” è un tipo particolare di pasta, di fattura antica, che oggi si trova solo nella Piana di Gioia Tauro, essa contribuì moltissimo ad arricchire la storia dell’alimentazione presso i ceti più bassi di questo territorio.

Questa pasta veniva prodotta in casa utilizzando le “scopature” di magazzino, cioè raccogliendo da terra i residui misti di farina e crusca durante le operazioni di molitura del grano. Il colore era ovviamente scuro e la stroncatura veniva messa in vendita a prezzi molto bassi. Talvolta risultava di sapore fortemente acido e veniva data in pasto a maiali e galline.

Le classi sociali meno abbienti ne facevano grande uso per l’economicità e per correggere il sapore o per attenuare il grado di acidità, usavano condirla con salse molto piccanti o con acciughe salate ed aglio.

Oggi l’uso della stroncatura è ancora vivo, naturalmente essa è stata migliorata: il colore scuro viene determinato dall’utilizzazione di farine integrali (frumento), mentre la “callosità” è dovuta non più a difetti di pastificazione, bensì all’uso di grano duro ed alla grossolana crivellazione della farina.

Conservata ancora alla maniera antica in pacchi di carta da 1 kg, per mantenere intatto tutto il suo Sapore Antico.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
Print Friendly, PDF & Email
Precedente Pesto alla genovese Successivo Cosa posso congelare?

2 thoughts on “La Stroncatura – Cos’è?

  1. Anonymous il said:

    ciao sara, io abito nella piana di gioia tauro ma non sapevo che la stroncatura si trovasse solo qui…complimenti per il tuo blog..mara

  2. Sara il said:

    sisi..è un prodotto tipico nostro..purtroppo non tutti la conoscono e non sanno cosa si perdono 😛

I commenti sono chiusi.